Rifugio Carestiato: escursione da passo Duran

Rifugio Carestiato: escursione da passo Duran

L'escursione che porta al rifugio Carestiato da passo Duran è un facile sentiero da fare in agordino nelle Dolomiti Bellunesi in Veneto. Perfetto da fare sia in estate che in inverno con le ciaspole con la neve.


SCHEDA TECNICA:

Partenza: Passo Duran 1605 metri
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 200 metri
Quota massima: Rifugio Bruto Carestiato 1834 metri
Tempi: 1.5 ora  
Segnaletica: buona
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: Rifugio Bruto Carestiato
Gruppo: Moiazza
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 25, Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine.
Periodo consigliato: tutte le stagioni

INTRODUZIONE:

L'escursione al rifugio Carestiato, ad Agordo, è un facile itinerario nell'agordino da fare sia in estate che in inverno nelle Dolomiti Bellunesi. Se si vuole avvicinarsi al mondo delle escursioni con le ciaspole il rifugio Carestiato sulle Dolomiti Agordine è la meta giusta. Infatti l’escursione è abbastanza facile e il dislivello minimo rende quest’itinerario un’ottima palestra per imparare ad usarle. Anche se l’escursione è facile, il panorama che si può scrutare è di altissima qualità. Durante tutta l’escursione si cammina ai piedi della Moiazza, dal passo Duran si possono ammirare le cime di San Sebastiano e del Tamer, mentre dal rifugio Carestiato si ha una bellissima veduta sulla Conca Agordina e sulle Pale di San Martino della parte di Agordo in particolare sul monte Agner. Infine, quest’escursione, oltre che essere fatta durante l’inverno si può fare anche nelle altre stagioni.

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per raggiungere il rifugio Carestiato si parte dal passo Duran, valico che collega l’Agordino con la Val di Zoldo, a 1605 metri s.l.mIl sentiero da seguire è il sentiero 549 con segnavia per il rifugio Bruto Carestiato. La prima parte del sentiero si sviluppa dentro al bosco e durante il tragitto mentre si prende quota si aprono i primi panorami sulla conca Agordina. Dopo 1 ora, 1 ora e mezza massimo si arriva al rifugio Carestiato a 1834 metri. Il rifugio è situato in un ottimo punto strategico dove domina dall’alto la vallata agordina garantendo un panorama da favola. Dal rifugio inoltre partono innumerevoli sentieri tra cui anche una ferrata che porta in cima alla Moiazza Sud, la ferrata Costantini.  Per il ritorno si procede per la stessa strada effettuata all’andata.

 E' finalmente uscito il Volume 2 di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Non fartelo scappare, scopri nuovi itinerari e rifugi da raggiungere.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


FOTO:

Cima San Sebastiano

Il rifugio Carestiato

Cima Moiazza

La valle Agordina

La valle Agordina dal rifugio 

tratti di sentiero

tratti di sentiero

Cima san Sebastiano al passo Duran



San Sebastiano e il Tamer



Tramonto al passo Duran

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il nuovo "Passaporto dell'escursionista" by Volpi del Vajolet. Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:


Commenti

Post più popolari