Escursione con le ciaspole a Baita Segantini e Malga Venegiota da Passo Rolle


18/11/2017


Escursione con le ciaspole a Baita Segantini e a Malga Venegiota da Passo Rolle.



L'inverno è arrivato e la prima neve è già caduta in montagna rendendo il paesaggio fiabesco e spettacolare. Cosa c'è di meglio che fare un escursione con le ciaspole, una vera e propria ciaspolada in questo periodo? Ecco un bellissimo itinerario, in uno dei più bei posti delle Dolomiti: il Passo Rolle e la Val Venegia ai piedi delle Pale di San Martino.
L'escursione non è particolarmente impegnativa, in quanto il dislivello totale è di circa 600 metri, ma bisogna tener conto che addosso si hanno le ciaspole e che si sta camminando nelle neve, che, il tutto, rende l'escursione più faticosa.
Parcheggiamo l'auto nell'ampio parcheggio nell'ultimo tornante prima di arrivare a Passo Rolle e ci incamminiamo seguendo le indicazioni per Capanna Cervino e Baita Segantini.
Qui ci si deve incamminare passando su e giù per i vari impianti sciistici del passo Rolle fino a raggiungere Capanna Cervino ad una quota di 2082 metri.

Da Capanna Cervino bisogna risalire ancora di circa 100 metri per raggiungere Baita Segantini ad una quota di 2170 metri, uno dei posti più belli e fotografati delle Dolomiti dove Cimon della Pala, una delle cime più caratteristiche delle Pale di San Martino, regna in contrastante.

Capanna Cervino dall'alto.
Cimon della Pala, salendo a Baita Segantini.



Baita Segantini.
Baita Segantini.
Per raggiungere Malga Venegiota bisogna scendere per la Val Venegia, infatti dalla Baita Segantini si prende il sentiero CAI 710A che con 300 metri in discesa si raggiunge la malga a 1824 metri.
Questo tratto di sentiero è davvero magico: si è sempre al cospetto delle verticalità delle Pale di San Martino immersi in rado bosco di abeti e larici completamente sommerso dalla neve. La malga Venegiota sia d'estate che d'inverno crea un atmosfera davvero unica.


Il sentiero che porta a Malga Venegiota.
Sentiero lungo la val Venegia.

Quando l'autunno si mischia con l'inverno.

Il monte Mulaz che domina sulla val Venegia.
Malga Venegiota.
Malga Venegiota.

Per il ritorno si procede per la stessa strada fatta all'andata, cioè risalendo a Baita Segantini. Se non si è molto allenati bisogna stare attenti in quanto per il ritorno bisogna tenere in considerazione che bisogna fare di nuovo un tratto di salita per tornare indietro.
Quest'escursione è davvero bella e si può fare in tutte le stagioni, molto bella anche in autunno quando i larici cominciano a tingersi di giallo contrastandosi con il verde degli abeti. 


La mole di Cimon della Pala.
Il passo Rolle al tramonto.

Le Pale di San Martino innevate.
SCHEDA TECHICA
PARTENZA: Passo Rolle 1980 m
ARRIVO: Malga Venegiota 1824 m
DISLIVELLO: 600 metri considerando le risalite
PARK: Parcheggio Passo Rolle
GRUPPO: Pale di San Martino
CARTOGRAFIA: foglio n.22, Pale di San Martino Tabacco 1:25.000
TEMPI:  2.5 ore circa per raggiungere la malga

se vuoi comprare le cartine della tabacco 


Guarda anche tutte le altre escursioni.

Metti mi piace alla pagina UFFICIALE facebook delle Volpi del Vajolet.

    
Panoramica a Baita Segantini.

Panoramica a Baita Segantini.

Le Pale di San Martino


Commenti

Post più popolari