4444 gradini della Calà del Sasso

 4444 gradini della Calà del Sasso

Partenza: Valstagna 200 mt
Tipologia: andata/ritorno o anello
Dislivello: 750 D+
Lunghezza: 9 km (andata+ritorno)
Quota massima: Sasso (altopiano dei 7 comuni) 950 mt
Tempi: 2 ore per la salita, 1 per la discesa
Segnaletica: ottima
Difficoltà: medio - difficile
Punti d’appoggio: Abitato di Sasso
Gruppo: Valbrenta
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 50, Altopiano dei sette comuni, Asiago, Ortigara
Periodo consigliato: tutto l’anno, magari non nei periodi estivi particolarmente afosi
Adatto ai cani: si, attenzione alle zecche
Presenza d’acqua: no

Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

 INTRODUZIONE:

Un bel itinerario da fare in Val Brenta, prima della Valsugana, è salire lungo i 4444 gradini della Calà del Sasso, che da Valstagna portano appunto a Sasso, paese vicino a Foza, nell’Altopiano di Asiago. La particolarità di quest’itinerario sono appunto i 4444 scalini che si sviluppano lungo tutto il percorso. I 4444 scalini furono costruiti nel XV secolo e vennero ampiamente utilizzati dall’arsenale della Repubblica di Venezia per la costruzione di navi. Di fianco ai gradini, infatti, è presente una specie di scivolo, fatto sempre in pietra, che aveva lo scopo di facilitare la calata dei tronchi d’alberi dall’altopiano fino a Valstagna, per poi essere trasportati a Venezia lungo il Brenta. Il percorso è abbastanza impegnativo, seppur il dislivello non è tantissimo, 750 mt, la breve lunghezza comporta a una pendenza elevata e se si considera anche la presenza dei gradini, che mettono a dura prova i polpacci, non è da sottovalutare. Il percorso si sviluppa interamente in mezzo al bosco, il paesaggio non è particolarmente panoramico, ma la fauna è molto presente ed è facile imbattersi in qualche ungulato. Viste le basse altitudini e la presenza di diversi mammiferi c’è da fare particolare attenzione alla presenza numerosa di zecche, specie se ci si porta dietro il cane.

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per questa escursione siamo in Val Brenta e bisogna raggiungere l’abitato di Valstagna, lungo la strada Valsugana, che da Bassano del Grappa porta a Trento. Raggiunto il centro del paese si seguono le indicazioni per Foza e si prosegue fino a raggiungere il secondo tornante. Raggiunto si nota da subito un ampio parcheggio dove si può lasciare la macchina. Parcheggiato all’altezza del tornante è presente un evidente tabellone che indica la direzione da prendere per la Calà del Sasso. Successivamente sono presenti anche i classici cartelli biancorossi on segnavia 778. Si prosegue ora per circa 1 km lungo una strada forestale con una pendenza molto ridotta che porta alla località Fontanel, dove è presente una piccola fontanella. Da qui inizia la salita vera e propria lungo i 4444 gradini. Il percorso sale in maniera sempre costante senza mai mollare e, dopo due ore di cammino e 700 mt di dislivello, si sbuca fuori in un piccolo prato dove sono presenti anche dei tavolini per il pranzo. Ormai manca davvero poco, da qui si nota il campanile di Sasso e in poco tempo e un’ultima salitina lo si raggiuge. Per il ritorno si può tornare indietro per i 4444 gradini o da Sasso si può proseguire per il sentiero delle grotte, segnavia 778B sempre ben segnato dappertutto, facendo un anello che riporta verso l’inizio della lunga scalinata.

  E' finalmente uscito il SECONDO volume di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Non fartelo scappare, scopri nuovi itinerari e rifugi da raggiungere.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


POTREBBE INTERESSARTI:


SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK:

FOTO:

Gps calá del Sasso.

Altimetria.

Tabellone a inizio escursione.

Strada forestale a inizio escursione.

Muflone lungo il sentiero.

Cucciolo di muflone.

Piccola fontanella.

Cartelli lungo il sentiero.

La calá del Sasso.

La calá del Sasso.

La calá del Sasso.

La calá del Sasso.

La calá del Sasso.

La calá del Sasso.

Arrivo della calá del Sasso

Arrivo della calá del Sasso.

Cartelli.

Chiesa di Sasso.

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti:



     

Commenti

Post più popolari