Ciaspolare: ecco tutto quello che c'è da sapere.


Ciaspolare: ecco tutto quello che c'è da sapere.


Si sta avvicinando l'inverno e sembra che quest'anno arrivi molta neve, per gli amanti della montagna e dell'escursionismo un escursione con le ciaspole è un attività che può regalare davvero molte emozioni in questo periodo.
Ma cosa vuol dire ciaspolare? Come ci si prepara? Ecco alcune nozioni utili per chi è neofita e si avvicina a questo mondo.

E' uscito "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" stupenda guida targata Volpi del Vajolet per scoprire i rifugi più belli delle Dolomiti con la possibilità di inserire il timbro del rifugio!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

.

Innanzitutto è faticoso Ciaspolare? 

La risposta è che c'è un dispendio di energia che va dal 40 al 50 per cento in più rispetto ad un escursione normale senza neve e ciaspole. Ciò è causato da diversi fattori, in primis è che se anche se si hanno le ciaspole addosso, specialmente se la neve è fresca, si tende sempre a sprofondare, e questo comporta maggiore fatica. Seconda cosa che bisogna tener conto è del peso delle ciaspole che anche si prendono un paio di leggere vanno comunque a influire sul dispendio energetico. Infine, l'ultima cosa da tenere in considerazione è il freddo, infatti in inverno con le basse temperature il nostro corpo brucia più calorie per mantenere la temperatura corporea costante e questo sicuramente vuol dire maggior lavoro per il nostro corpo.

E' finalmente uscito il Volume 2 di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Non fartelo scappare, scopri nuovi itinerari e rifugi da raggiungere.

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:



Che tipo di calzature servono? 

Si utilizzano gli scarponi da trekking. Le ciaspole di norma hanno un attacco universale che si può regolare sul quale possono essere agganciati tutti i tipi di scarponi. Da evitare dopo-sci o scarponi da sci o da snowboard. Da ricordare che durante l'escursione il piede è in contatto con la neve e quindi è molto utile che lo scarpone sia impermeabile. Altra cosa utile per non bagnarsi i pantaloni sono le ghette, tubolari di tela impermeabili  che si legano intorno al polpaccio e proteggono anche il fronte dello scarpone.

Quanto costa un paio di ciaspole? 

Ovviamente per ciaspolare bisogna comprarsi un paio di ciaspole e online e nei negozi specializzati se ne trovano di tutti i modelli e prezzi. Per iniziare vanno benissimo un modello economico senza troppe pretese. Un'altra cosa che serve sono i bastoncini da trekking con apposita rondella larga sotto in modo da evitare lo sprofondamento degli stessi sul manto nevoso. Se nelle escursioni estivi si può procedere anche senza nella neve sono fondamentali per una progressione fluida e piacevole.

E' pericoloso ciaspolare? 

Ci sono tre fattori principalmente che possono rendere pericoloso un'escursione con le ciaspole:

  • Pericolo slavine: se si esce sui sentieri battuti e si ciaspola su neve fresca bisogna saper valutare questo pericolo.
  • Perdita dell'orientamento: la neve quando cade copre tutti i sentieri e quindi è molto facile perdere la traccia del sentiero che si ha intenzione di percorrere.
  • Freddo: le temperature invernali viaggiano spesso sotto zero e le giornate sono mediamente più corte, quindi meno ore di sole. Da valutare la cosa con un adeguato abbigliamento.

Le Pale di San Martino innevate.





Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:




Commenti

Post più popolari