Iniziare a fare ferrate: cosa c'è da sapere

Iniziare a fare ferrate: cosa c'è da sapere!


Per chi ama l'escursionismo in montagna intraprendere una via ferrata o un sentiero attrezzato è sicuramente qualcosa di più adrenalinico  ed entusiasmante che può regalare davvero forti emozioni raggiungendo dei punti che, con solo il classico escursionismo, non si possono raggiungere, ma come ci si avvicina a questa disciplina? Che attrezzatura bisogna avere?

Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet

Innanzitutto bisogna fare la distinzione tra via ferrata e sentiero attrezzato.
La via ferrata è un percorso equipaggiato con cavi d'acciaio, lungo il cavo, sono posizionati dei chiodi con un anello in testa dove passa il cavo stesso. Lungo la via che si percorre si possono trovare anche scalette metalliche e staffe per facilitare l'ascensione. Il cavo d'acciaio serve per assicurarsi con l'apposita imbragatura e set da ferrata. 
Il sentiero attrezzato invece è un percorso che si sviluppa tra roccette, cenge, canaloni dove, a differenza delle vie ferrate, non è completamente attrezzato, ma solo nei punti più esposti per permettersi di mettersi in sicurezza. Generalmente sono itinerari più semplici delle vie ferrate e mantengono le caratteristiche più di un sentiero di escursionismo che di arrampicata. Anche se si tratta di un sentiero anche in questa tipologia di percorso per progredire oltre all'utilizzo dei piedi serve anche quello delle mani. 



Vediamo ora 10 punti per cominciare a fare ferrate:

  1. Per iniziare a fare ferrate fatti accompagnare la prima volta da qualcuno già esperto, se non conosci nessuno puoi fare appoggio a varie associazioni come il CAI, che svolgono dei corsi apposta per questa disciplina.
  2. Intraprendi la salita di una via ferrata solo in buona saluta e ottima condizione fisica.
  3. Non intraprendere la salita con condizioni meteo avverse, in particolare in caso di temporale, si è sempre legati a un cavo d'acciaio.
  4. Non intraprendere la salita di una via ferrata da soli, in caso di incidente non può soccorrerti nessuno.
  5. In caso di vento o pioggia, ma anche in condizioni ottimali, fare attenzione agli escursionisti sopra di noi che possono muovere sassi facendoli cadere.
  6. Verifica la percorribilità degli itinerari, può essere ad esempio che durante l'inverno presenza di neve o ghiaccio renda pericoloso la progressione.
  7. Utilizza adeguate attrezzature (casco, imbrago, dissipatore..)
  8. Durante la progressione agganciarsi sempre con ambedue i moschettoni al cavo di sicurezza, al passaggio degli ancoraggi mantenere sempre un moschettone agganciato al cavo di sicurezza.
  9. Nel tratto di cavo tra due ancoraggi non deve essere presente più di un escursionista.
  10. Usare un abbigliamento adeguato alla quota, alla stagione e alla lunghezza dell'itinerario, scarponi e guanti da ferrata per proteggere le mani dal contatto con le parti metalliche.


Infine com'è composto un kit da Ferrata??

Il set da ferrata è composto da caschetto, imbrago, moschettoni e dissipatore. Io personalmente mi sono trovato molto bene con questo set made in italy della CT Climbing con davvero un ottimo rapporto qualità prezzo preso su amazon (in negozio si trovano al doppio). Vi lascio il link qua sotto se siete interessati, ce ne sono anche di più economici, ma vi consiglio questo per la tipologia di moschetto che è più comoda rispetto ad altri.

LINK PER IL SET:  https://amzn.to/2jp6AQJ

Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet


Potrebbe interessarti:


Commenti

Post più popolari