Bivacco Menegazzi: escursione ad anello da Forcella Aurine

Bivacco Menegazzi: escursione ad anello da Forcella Aurine

Il bivacco Menegazzi si raggiunge da Forcella Aurine per un'escursione ad anello da fare nelle Dolomiti delle Pale di San Martino in Veneto. Splendida camminata lungo sentieri poco frequentati ma dal paesaggio magnifico.


SCHEDA TECNICA:

Partenza: Forcella Aurine 1295 mt
Tipologia: escursione ad anello
Dislivello: 730 metri considerando i vari saliscendi
Tempi: 5 ore per l’anello senza soste
Lunghezza: 13 km
Segnaletica: ottima fino al bivacco, poi per il rientro c’è un bivio dove manca
Difficoltà: medio
Punti d’appoggio: Bivacco Menegazzi, malga Cavallara
Gruppo: Pale di San Martino
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 22, Pale di San Martino
Periodo consigliato: tutto l’anno neve permettendo.
Adatto ai cani: Si

INTRODUZIONE:

L'escursione al bivacco Menegazzi è una camminata nell'agordino da fare se si vuole fare un percorso poco frequentato ma dal panorama molto suggestivo nel gruppo delle Pale di San Martino. L’escursione al bivacco Menegazzi partendo da Forcella Aurine è uno splendidio itinerario ad anello nelle dolomiti con un dislivello di 700 metri in totale. L’escursione è di media difficoltà, ma non bisogna sottovalutare la lunghezza di ben 13 km, infatti per raggiungere il bivacco Menegazzi ci vogliono 3 ore. Inoltre, la salita iniziale al col di Luna è abbastanza ripida e può affaticare parecchio. La seconda metà dell’escursione si sviluppa per un continuo leggero saliscendi, quasi in piano, lungo le cenge erbose subito sotto le Dolomiti. Il panorama non occorre dire che è davvero bello, con le pale di San Martino che fanno da sfondo con l’Agner e la Croda Granda e il gruppo del Cimonega e le Dolomiti Agordine che fanno da contorno. Dal col di Luna inoltre si ha un panorama mozzafiato sulla conca Agordina e in lontananza sotto l’Agner si può notare anche il rifugio Scarpa. A primavera inoltrata si trovano anche una miriade di fiori lungo i prati in particolare i molteplici rododendri di montagna.

È online e disponibile "Alla scoperta dei rifugi delle Pale di San Martino"! Guida escursionistica che ti porta a conoscere i rifugi delle Pale, le principali escursioni da fare e i luoghi più belli da vedere nel gruppo più vasto delle Dolomiti. Perfetta sia per chi soggiorna un periodo in questa zona, sia per chi vuole iniziare a conoscere questi luoghi con escursioni sia facili sia impegnative. Acquistabile qui su Amazon: 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per raggiungere il bivacco Menegazzi e fare quest’escursione bisogna arrivare a Forcella Aurine, da Agordo o da fiera di Primiero passando per passo Cereda. Si può lasciare la macchina nell’ampio parcheggio nel centro a circa 1295 metri s.l.m. Lasciata la macchina si dirige verso nord dove subito dalla strada, più o meno dietro all’albergo Aurine, si trovano le indicazioni per il Col di Luna, segnavia 733. Da qui inizia una ripida salita in mezzo al bosco dove si registra quasi tutto il dislivello e che in un ora porta alla cima del Col di Luna a 1766 metri s.l.m. Volendo si può tagliare direttamente al passo del Col di Luna ad un bivio precedente ma consiglio di salire alla cima per non perdersi il bellissimo panorama sulla Conca Agordina. Dalla cima del Col di Luna si procede direzione nord est per raggiunge il passo Col di Luna per poi mantenere la sinistra con direzione casera di Campo segnavia 773. Dopo circa un ora di camminata lungo le cenge erbose la si raggiunge. Ora si prosegue per il sentiero dietro alla casera che in un’altra ora porta al Bivacco Menegazzi a 1737 metri s.l.m. situato sulla splendida piana lonch. Prima di raggiungere il bivacco c’è un piccolo tratto esposto dove è un po’ franato il sentiero ma con un po’ di attenzione si riesce a superare senza problemi. Raggiunto il bivacco si scende fino a casera Cavallara a 1680 metri s.l.m. Purtroppo dalla casera non ci sono indicazioni per rientrare a Villa di Sant’Andrea per poi tornare a Forcella Aurine, praticamente per non sbagliare si percorre la stradina sterrata che porta alla casera e quasi subito si prende un'altra strada sulla sinistra che taglia il torrente. Superato il torrente si trovano nuovamente le indicazioni per villa di Sant’Andrea che in un’ora scarsa di discesa lo si raggiunge. Da Villa di Sant’Andrea si procede per strada asfaltata fino a superare un piccolo ponte, da qui c’è un sentiero segnato in mezzo al bosco che riporta a Forcella Aurine dopo 5 ore di percorso.

VARIANTI:

Se si vuole raggiungere il bivacco Menegazzi per un sentiero più breve lo si può fare parcheggiando la macchina a Sarasis, piccolo paese tra Sagron Mis e Villa sant’Andrea per poi prendere il sentiero 720. Volendo si può salire in macchina ancora più su per la ripida e stretta stradina che si dovrebbe fare a piedi.
Inoltre dal bivacco Menegazzi partono ulteriori escursioni come la traversata al rifugio Treviso per la forcella delle Mughe.

FOTO:
traccia Gps


ingrandimento dove bisogna girare che manca la segnaletica


altimetria

indicazioni a Forcella Aurine.

Panoramamica al Bivacco.

Seguimi su www.instagram.com/luca_matt

il tratto di sentiero esposto.

malga Camp.

lungo il sentiero.

rododendri lungo il sentiero.

Rododendri lungo il sentiero.

il rifugio Scarpa

la conca agordina.



Commenti

Popular Posts