le 5 escursioni più belle della prima guerra mondiale

Le 5 più belle escursioni dove si è svolto la Prima Guerra Mondiale.


Le Dolomiti e le montagne circostanti sono state davvero segnate durante il primo conflitto mondiale.
Esagerando, si può dire, che ogni, o quasi, sentiero che percorriamo in montagna è un ex sentiero costruito o tracciato durante la Prima Guerra Mondiale. Ma quali sono i più bei sentieri carichi di storia dove il passaggio di questa guerra è ancora evedente tutt'oggi? 
Ecco una classifica di escursioni che per me sono state le più segnate durante questa guerra:

Sotto trovate il Link per l'escursione in dettaglio!


Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet



AL 5° posto c'è:


Escursione al Forte Vezzena sul Piz di Levico.


Un escursione che porta a un forte austriaco situato in cima al piz di Levico, che tiene a scacco tutta la Valsugana, infatti il panorama che si può godere da quassù è davvero mozzafiato.

LINK: Escursione al Forte Vezzena.


AL 4° posto c'è:


Escursione alla Cima della Mandria sul Monte Grappa.


Una delle più belle escursioni sul massiccio del monte Grappa, anche di interesse storico, è senz'altro quella del sentiero delle Meatte partendo da San liberale  fino a cima della Mandria.
Decidiamo di fare l'anello che parte con il sentiero CAI 151. Arrivati a "Pian dea Baea" proseguiamo per il sentiero delle Meatte (sentiero CAI 152) fino a cima della Mandria costeggiando il monte Boccaor, dopodiché tornimo indietro fino alla deviazione per il sentiero CAI 153 che ci riporta a San Liberale.


ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE PER VEDERE I VIDEO DELLE MIE ESCURSIONI PREMENDO QUI:--> volpi del vajolet
AL 3° posto c'è:


Escursione sul Lagazuoi per il sentiero Kaiserjager.


Una delle più belle escursioni da fare nelle Dolomiti, in particolare nel Lagazuoi, è intraprendere il sentiero dei cacciatori imperiali austriaci, ovvero il sentiero Kaiserjager. Quest'escursione merita di essere fatta sia per un motivo paesaggistico, sia per la storia che emana questo posto, uno dei principali fronti durante la Prima Guerra Mondiale. Il Lagazuoi infatti era una roccaforte austriaca, piena di gallerie e trincee scavata durante il conflitto sia dagli austriaci, sia dagli italiani che tentavano di espugnare questa montagna, punto strategico sui passi Falzarego e Val Parola. Oltre questo si godono fantastici panorami sulle principali vette Dolomitiche, in primi sul gruppo delle Tofane. 


AL 2° posto c'è:


Escursione ad anello sul Monte Ortigara.


Se siete appassionati della Prima Guerra Mondiale, di sicuro non può mancare un escursione di dove si è svolta una delle più tragiche battaglie di questo conflitto. Questa battaglia si combatté tra il 10 e il 29 giugno del 1917 e vide impiegati 400 mila soldati. I morti furono numerosissimi, tanto che da allora il monte fu chiamato "calvario degli Alpini".  In cima di esso fu deposta una colonna mozzata a memoria dei 20 mila caduti, recante la scritta "Per non dimenticare".


AL 1° posto c'è:

La strada delle 52 gallerie sul Pasubio.


Correva l'anno 1917 quando i lavori per la realizzazione di questa strada iniziarono. La sua realizzazione fu definita "impresa di giganti, che nessun'altra opera eguaglia su tutta la fronte europea, miracolo di ardimento e lavoro di incomparabile grandiosità".


Per approfondimenti:




Mi trovi anche su instagram a questo link:--> INSTAGRAM VOLPI DEL VAJOLET 

Commenti

Post più popolari