Escursione al rifugio Mulaz dal passo Valles


04/07/2016

Escursione al rifugio Volpi al Mulaz partendo dal passo Valles, sentiero CAI 751.

SCHEDA TECNICA:
Partenza: Passo Valles 2031 metri
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 900 metri considerando i vari saliscendi
Quota massima: Rifugio G. Volpi al Mulaz 2571 metri
Tempi: 3.5 ore
Segnaletica: buona
Difficoltà: medio-difficile
Punti d’appoggio: Rifugio Volpi al Mulaz
Gruppo: Pale di San Martino
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 22, Pale di San Martino
Periodo consigliato: estate

E' uscito "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" stupenda guida targata Volpi del Vajolet per scoprire i rifugi più belli delle Dolomiti con la possibilità di inserire il timbro del rifugio!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


.

Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet

INTRODUZIONE:

Un escursione assolutamente da fare nel gruppo delle Pale di San Martino che offre panorami mozzafiato sulle cime e sulle vallate circostanti in pieno paesaggio dolomitico è senz'altro la salita al rifugio G.Volpi al Mulaz. Per raggiungere questo rifugio ci sono vari sentieri ma quello che sale dal passo Valles è sicuramente il più bello e panoramico. L’escursione non è da sottovalutare, anche se sembra che il dislivello tra il passo e il rifugio sia di soli 500 metri, bisogna prendere in considerazioni che durante il tragitto bisogna attraversare diverse forcelle dove si sale e scende sia all’andata che al ritorno. Inoltre sono presenti dei tratti anche esposti che richiedono passo sicuro. Il panorama è davvero spettacolare, durante il tragitto si riesce a vedere tutto la Val Venegia dall’alto e il paese di Falcade con la parete sud della Marmolada circumnavigando il Mulaz, inoltre si possono ammirare da vicino il gruppo del Focobon con le sue caratteristiche cime.


L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per quest’escursione si parte quindi dal passo Valles a 2031 metri al confine tra Veneto e Trentino che collega Falcade con San Martino di Castrozza. Il segnavia da seguire è il sentiero CAI 751 con indicazioni per il rifugio Mulaz. Dopo una salita iniziale si arriva alla prima forcella: la forcella Venegia a 2212 metri s.l.m. Da qui si scende di un centinaio di metri per poi salire al passo Venegiota a 2303 metri s.l.m. Da questo passo si scende di qualche metro e ancora si sale al passo del Focobon a 2291 metri s.l.m. Arrivati al passo del Focobon inizia la vera salita a tratti anche esposta in cui richiede passo sicuro fino a giungere al rifugio Volpi al mulaz ai piedi del gruppo del Focobon a 2571 metri s.l.m.



Per i più allenati una volta arrivati al rifugio si può salire prima al passo Mulaz a quota 2619 metri s.l.m. e dopo alla cima del Monte Mulaz per la via normale a quota 2906 metri s.l.m e suonare la campana di vetta. Però, per questa deviazione, bisogna aggiungere all’escursione ulteriori 300 metri di dislivello e circa un’ora e mezza di salita. Inoltre se si vuole compiere un giro ad anello, al passo Mulaz, si può scendere per la val Venegia seguendo il sentiero CAI 710 e sucessivamente prendere il sentiero CAI 749 per ritornare prima alla forcella Venegia e poi al Passo Valles.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE PER VEDERE I VIDEO DELLE MIE ESCURSIONI PREMENDO QUI:--> volpi del vajolet

POTREBBE INTERESSARTI:


FOTO:

Forcella Venegia


Passo Venegiota.

Il Mulaz.


Il Rifugio G.Volpi al Mulaz.

Dal Rifugio G.Volpi al Mulaz.



Mare di nuvole dal Sasso Arduino.

Cima Focobon 3054 metri con il rifugio.


In ordine partendo da destra Cima Focobon 3054 metri, Cima di Campido 3001 metri, Zopel  2813 metri e il Campanile dei Lastei del Focobon 2721 metri.


La val Venegia e Cimon della Pala dal Passo del Focobon.


La val Venegia e Cimon della Pala dal Passo del Focobon.


Lungo il sentiero.


Lungo il sentiero.

Chiesetta al Passo Valles.

FOTO PANORAMICHE:

Panoramica su Cimon della Pala, la val Venegia e il Monte Castelazz.


Commenti

Post più popolari