Piccola escursione al colle di San Giorgio sui Colli Asolani


Piccola escursione al colle di San Giorgio sui Colli Asolani



SCHEDA TECNICA:

Partenza: Coste di Maser
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 200 metri
Quota massima: Cima del Colle di San Giorgio 461 metri
Tempi: 1 ora  
Segnaletica: scarsa
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: nessuno
Gruppo: Colli Asolani, Prealpi Trevigiane
Cartografia: Colli Asolani, Monte Grappa, Monte Tomba - 1:30.000 - Danilo Zanetti Editore.
Periodo consigliato: tutte le stagioni

E' uscito "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" stupenda guida targata Volpi del Vajolet per scoprire i rifugi più belli delle Dolomiti con la possibilità di inserire il timbro del rifugio!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


.

INTRODUZIONE:

Il colle di San Giorgio è ben visibile dalla pianura, si trova nei colli Asolani, a metà circa dalla rocca di Asolo e Forcella Mostacin. Nelle giornate di sole si nota in maniera particolare in quanto i raggi solari riflettono nella cupola dell’oratorio dedicato a San Giorgio che si trova in cima. Il panorama che si può ammirare è molto bello, spazia su tutta la pianura e se ci si volta verso nord-ovest si può ammirare il Monte Grappa e ai suoi piedi si vede anche il tempio di Possagno. Il Colle, inoltre è molto frequentato dagli amanti del bird-whatching, in quanto, durante la migrazione, quando numerose specie di uccelli migrano seguendo rotte ben precise, investono i colli asolani, in particolare ci sono due distinti flussi che sorvolano questa zona: i rapaci e i passeriformi. I rapaci si possono vedere da metà agosto a metà settembre, mentre per i passeriformi i migliori mesi sono quelli di ottobre e novembre.




L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Si parte dalla frazione di Coste del comune di Maser. Raggiunto il paese in auto si gira alla piazzetta di fronte alla chiesa e si sale per la piccola e ripida stradina che muore in un parcheggio dove si lascia la macchina a circa 280 metri s.l.m. Parcheggiato si prende la stradina di sinistra che sale, fino a raggiungere un primo bivio, praticamente ci si immette nel sentiero che dalla rocca di Asolo porta alla rocca di Cornuda. Si prosegue a destra, dove di fianco c’è anche una cascina diroccata fino a raggiungere un altro bivio. In questo secondo bivio si prosegue per il sentiero di sinistra fino a raggiungere un incrocio. Da quest’incrocio di sentieri si prende il sentiero in salita fino a raggiungere in poco tempo il Colle di San Girogio a 641 metri s.l.m. Per il ritorno si procede per la stessa strada effettuata all’andata. La segnaletica è scarsa e bisogna procede un po’ a intuito.
Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni premendo qui:--> volpi del vajolet


FOTO:

Il sentiero che sale al colle di San Giorgio.

Il sentiero che sale al colle di San Giorgio.

La campana del Colle di San Giorgio.

l'oratorio del Colle di San Giorgio
Le rotte degli uccelli migratori

Il sentiero che sale al colle di San Giorgio.
PANORAMICHE:

Panoramica dal colle di San Giorgio
POTREBBE INTERESSARTI:





Commenti

Post più popolari