Animali selvatici in montagna: come ci si deve comportare?


Animali selvatici in montagna: come ci si deve comportare?


Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet

Quando si fa un’escursione in montagna è molto facile imbattersi in qualche animale selvatico, ma come ci si deve comportare con loro?
Ecco quindi alcuni consigli su cosa fare e che come comportarsi in montagna in modo da rispettare la natura:





  • Gli animali selvatici hanno paura dell’uomo così come dei cani e la nostra presenza potrebbe terrorizzarli. Quindi non tentare di avvicinarti troppo, se avvisti un animale osservalo da lontano rimanendo sulla strada o sul sentiero che stai percorrendo. Evita rumori molesti, schiamazzi e musica ad alto volume.
  • E’ assolutamente vietato dare da mangiare agli animali; sanno reperirlo autonomamente e il nostro comportamento, anche se in buona fede, potrebbe risultare loro dannoso o addirittura fatale. E’ vietato il foraggiamento a fini fotografici.
  • Anche se i nostri cani sono buoni e ubbidienti, spesso l’istinto può spingerli a rincorrere, e persino uccidere, gli animali selvatici. Inoltre il loro incontro con i selvatici può diventare veicolo di parassiti e malattie, talvolta pericolose anche per l’uomo. Tieni il tuo cane al guinzaglio.
  • Soprattutto in tarda primavera-inizio estate può capitare di scorgere nell’erba o nel sottobosco, magari nei pressi del sentiero, dei piccoli di cervo o capriolo raggomitolati e praticamente immobili. Anche avvicinandoci, questi cuccioli restano fermi e non si danno alla fuga, ma attenzione, ciò non significa che siano feriti! Istintivamente e in maniera innata non si muovono per evitare di essere individuati da eventuali predatori, aiutati da uno spiccato mimetismo (colore del pelo, bruno chiaro e con le caratteristiche macchie bianche) e dall’assenza di odore. I piccoli non vanno toccati! Se noi tocchiamo i cuccioli di questi come di altri animali essi rischiano di venire abbandonati dalla madre che avverte il nostro odore e non riconosce il piccolo.
  • In caso di ritrovamento di animali feriti non toccarli, ma contatta il Corpo Forestale. In caso di ferimento gli animali possono diventare aggressivi e non è prudente avvicinarsi, nemmeno agli erbivori.


Potrebbe interessarti:
Ricordati di seguire la pagina facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime escursioni e notizie premendo qui:--> volpi del vajolet

Marmotta


Vipera

Camoscio



Commenti

Post più popolari