Rifugio città di fiume: escursione per il sentiero principale

 Rifugio città di fiume: escursione per il sentiero principale

Il sentiero che porta al rifugio Città di Fiume parte dal terzo tornante lungo la strada che da Pescul sale a Passo Staulanza. Classica escursione per famiglie tra le Dolomiti della val Fiorentina e Zoldo.

Partenza: Pescul, III tornante verso Staulanza 1663 mt
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 250 D+
Lunghezza: 4.5 km a + r  
Quota massima: Rifugio Città di Fiume 1918 mt
Tempi: 45 minuti per raggiungere il rifugio
Segnaletica: ottima
Difficoltà: molto facile
Punti d’appoggio: Rifugio Città di Fiume 1918 mt
Cime percorse: nessuna
Segnavia: 467   
Gruppo: Val Fiorentina, monte Pelmo
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 25, Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine
Periodo consigliato: tutto l’anno
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: torrentello a metà percorso
Cosa vedere: le pareti del monte Pelmo


INTRODUZIONE:

L’escursione principale che porta al rifugio Città di Fiume parte dal terzo tornante che sale al passo Staulanza, da Pescul in val Fiorentina. Sentiero tra le Dolomiti, adatto a tutti, sotto le pareti del Pelmo. Una facile escursione in val Fiorentina.

L’escursione al rifugio Città di Fiume è un classico trekking tra le Dolomiti per famiglie, privo di pericoli e con una vista strepitosa sul monte Pelmo, una delle cime più caratteristiche delle Dolomiti Bellunesi. Perfetto anche per godersi la montagna rilassandosi, immersi nei boschi e nei pascoli alpini. Il rifugio Città di Fiume è frequentato tutto l’anno e non solo d’estate. In inverno il sentiero viene tracciato con motoslitta sulla neve e d’autunno, visto che il bosco attorno è formato da larici, tutto il paesaggio si tinge di giallo e arancio con un’esplosione di colori. Il sentiero che porta al rifugio Città di Fiume è una carrareccia priva di pericoli. La strada forestale che conduce al rifugio Città di Fiume è priva di pericoli e sale in maniera poco pendente in mezzo al bosco. Il rifugio si raggiunge molto facilmente in un’ora scarsa per il sentiero 467 e, tra andata e ritorno, si percorrono meno di 5 km. Il protagonista assoluto di questa escursione rimane il monte Pelmo. Lungo tutto il tragitto lo si può ammirare da vicino con creando un contesto davvero magico. 

Scopri le Dolomiti con le guide "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" con possibilità di inserire il timbro del rifugio!!!  Volume 1 e 2

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


  

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO AL RIFUGIO CITTA' DI FIUME:


Per raggiungere il rifugio Città di Fiume, da Pescul, si sale verso il passo Staulanza e al terzo tornante è presente un ampio parcheggio. Il rifugio è molto frequentato e questo parcheggio si riempie facilmente, specie in alta stagione. Ci sono comunque altri spazi dove poter parcheggiare. Se si arriva invece dalla val di Zoldo, bisogna superare il passo Staulanza e scendere verso Pescul. Eventualmente si può raggiungere il rifugio Città di Fiume da passo Staulanza. Lasciata l’auto si prende l’evidente strada forestale a fine parcheggio con indicazioni per il rifugio Città di Fiume. Qui si inizia a salire dolcemente sotto le pareti del monte Pelmo. A circa metà percorso si incrocia malga Fiorentina e superata, in poco tempo, si arriva anche al rifugio Città di Fiume a 1918 mt. Per il ritorno si procede per la stessa strada effettuata all’andata.

FOTO:

Traccia gpx

Traccia gps, i colori indicano l'altimetria.

profilo altimetrico.

Inizia la strada.


il sentiero.

Malga Fiorentina.

Malga Fiorentina.

La strada di salita.

Il rifugio Città di Fiume.

Il rifugio Città di Fiume.

Il rifugio Città di Fiume.

Il rifugio Città di Fiume.

Il rifugio Città di Fiume.

Seguimi su www.instagram.com/luca_matt per non perderti le mie ultime escursioni.

Passo Staulanza.

Il monte Crot e il Civetta dietro.

Il Sella.

Il Pelmo.

Il Pelmo.

PIANIFICA LE TUE ESCURSIONI IN MONTAGNE CON LE GUIDE VOLPI DEL VAJOLET, QUI TUTTI I LINK PER ACQUISTARLE SU AMAZON:

       

Commenti

Popular Posts