Monte Crot: escursione da passo Staulanza

 Monte Crot: escursione da passo Staulanza

La cima del monte Crot è una facile escursione da fare tra la val di Zoldo e la val Fiorentina. Si parte da passo Staulanza e si ha un splendida vista sulle Dolomiti, in particolare sul monte Pelmo.

Partenza: Passo Staulanza 1766 mt
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 400 D+
Lunghezza: 5 km a + r  
Quota massima: Monte Crot 2169 mt
Tempi: 2 h a + r senza le pause
Segnaletica: ottima
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: Rifugio Staulanza 1766 mt
Cime percorse: Monte Crot 2169 mt
Segnavia: 561    
Gruppo: Val Fiorentina, monte Pelmo
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 25, Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine
Periodo consigliato: estate - autunno
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: no
Cosa vedere: vista a 360 gradi dalla cima del monte Crot

INTRODUZIONE:


L’escursione che porta alla cima del monte Crot è un bel trekking da fare in val Fiorentina o in val di Zoldo. Raggiungere la cima del monte Crot è un sentiero breve, che porta in punto particolarmente panoramico tra le Dolomiti ai piedi del Pelmo.

L’escursione alla cima del monte Crot è un facile itinerario, perfetto se si cerca un’escursione da fare in val di Zoldo o val Fiorentina in metà giornata. Questa cima delle Dolomiti, si trova solo a 2.5 km dal passo Staulanza e, con un dislivello di 400 mt, la si raggiunge in un’ora abbondante di cammino. La prima parte dell’escursione è abbastanza semplice e rilassante, si cammina, infatti, su classico sentiero di montagna, con pendenze lievi, alternando tratti nel bosco a tratti soleggiati. Giunti all’ultima forcella, alla base del monte Crot, il sentiero si inerpica e diventa più ripido ed esposto, ma si riesce a superare tranquillamente con le dovute precauzioni. Se il panorama lungo il sentiero lascia già a bocca aperta, dalla cima si ha una vista fenomenale a 360 gradi. Non si può non notare fin da subito il monte Pelmo, che con la sua possenza copre una buona parte del panorama. Subito ai suoi lati si nota il monte Antelao e il Sorapis. Sotto è facile ammirare il verde pianoro dov’è ubicato il rifugio città di Fiume. Sulla destra invece si può ammirare la val di Zoldo, il Civetta e, proseguendo, la Marmolada, le 5 dita del Sassolungo, il gruppo del Sella, il Mondeval, l’Averau e il Becco di Mezzodì. Sotto invece si ha una vista pazzesca su tutta la val Fiorentina con i paesi si Pescul, Santa Fosca e Selva di Cadore.


Scopri le Dolomiti con le guide "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" con possibilità di inserire il timbro del rifugio!!!  Volume 1 e 2

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


  
 

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO AL MONTE CROT:


Per raggiungere la cima del Monte Crot bisogna arrivare al passo Staulanza salendo la val Fiorentina, se si arriva dall’agordino, o salendo la val di Zoldo, se si arriva da Longarone. Lasciata l’auto al parcheggio del passo, ci si dirige al rifugio Staulanza e, subito dietro al rifugio, alla sua sinistra, è presente il cartello che indica il sentiero di salita. Preso il sentiero si inizia a salire in mezzo al bosco aggirando a sinistra l’anticima del monte Crot. Salendo a zig-zag, si inizia già ad avere un ottimo panorama verso il monte Civetta e, portandosi sempre più in alto, si apre il panorama anche verso le altre vette delle Dolomiti. Dopo circa 40/50 minuti di cammino si arriva alla forcella de i Agusiei, immettendosi nel sentiero che sale al monte Crot da Pescul. Qui si seguono sempre le indicazioni ben segnate per il monte Crot e si continua a salire. Giunti ormai alla forcella alla base della cima il sentiero si inarca in mezzo ai pini mughi e, dopo aver superato un ripido tratto scosceso, si giunge agli ultimi metri che portano alla croce di vetta a 2169 mt. Per il ritorno si procede per la stessa strada effettuata all’andata.


FOTO:

Gps dell'escursione

ingrandimento

Gps, i colori indicano l'altimetria.

profilo altimetrico.

Il passo Staulanza con il monte Pelmo.

Il monte Crot visto dal rifugio Città di Fiume.

Prime indicazioni.

Verso Palafavera.

Il civetta.

Forcella de i Agusiei.

verso il Mondeval.

Marmolada.

Il Sella.

la cima del Crot.

Il monte Pelmo.

il rifugio Città di Fiume i il col del la Puina.

La val Fiorentina.

cima Fertazza.

Antelao.

il Pelmo visto dalla cima.

Croce di vetta.

il tratto ripido da far attenzione.

il tratto ripido da far attenzione.

PIANIFICA LE TUE ESCURSIONI IN MONTAGNE CON LE GUIDE VOLPI DEL VAJOLET, QUI TUTTI I LINK PER ACQUISTARLE SU AMAZON:

       


Commenti

Popular Posts