Da Ciampedie alla Gardeccia: una facile camminata in val di Fassa

Da Ciampedie alla Gardeccia: una facile camminata in val di Fassa



SCHEDA TECNICA:
Partenza: Arrivo funivia Ciampedie 1998 metri
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: camminata in piano
Quota massima: Rifugio Ciampedie 1998 metri
Tempi: 1 ora per arrivare al rifugio
Segnaletica: ottima
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: rifugio Ciampedie, rifugio Negritella, rifugio Gardeccia.
Gruppo: Catinaccio
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 06, Val di Fassa e Dolomiti Fassa
Periodo consigliato: estate

E' uscito "Alla scoperta dei rifugi della val di Fassa" stupenda guida targata Volpi del Vajolet adatta sia per chi è tra le prime volte che viene in valle sia per chi vuole avere in un unico punto uno spazio per inserire i timbri di tutti i rifugi!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

.
INTRODUZIONE:

Una facile camminata in mezzo al bosco che può fare chiunque è raggiungere il rifugio Gardeccia dall’arrivo della funivia che sale da Vigo di Fassa al Ciampedie. Il dislivello per quest’itinerario è praticamente nullo e proprio per questo motivo l’escursione è adatta a tutti. Nonostante la facilità dell’itinerario il panorama che si può ammirare durante questa escursione è davvero fantastico, si è infatti alle porte del Catinaccio. Fin da subito all’arrivo della funivia al Ciampedie c’è uno splendido panorama su tutta la val di Fassa e man mano che si arriva al rifugio Gardeccia e ci si inoltra per la bellissima valle del Vajolet si aprono dei fantastici panorami sule pareti del Catinaccio. Dal rifugio Gardeccia, inoltre, se si vuole continuare a camminare partono tra i più belli itinerari della val di Fassa come la salita al rifugio Vajolet, Passo Principe e Aentermoia, o la salita al rifugio Re Alberto ai piedi dellle torri del Vajolet.(vedi fine post)




L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per quest’escursione si parte prendendo la funivia a Vigo di Fassa e in pochissimo tempo si raggiunge il Ciampedie a 1998 metri s.l.m. uno splendido pianoro panoramico. Da qui guardando i cartelli si segue il sentiero 540 con indicazioni rifugio Gardeccia si scendendo leggermente si raggiunge subito il rifugio Negritella. Da qui in poi il percorso si sviluppa in mezzo al bosco e nel giro di un ora scarsa si arriva alla Gardeccia a 1950 metri s.l.m. dove si apre la bellissima valle del Vajolet e dove a partono altre innumerevoli escursioni.


POTREBBE INTERESSARTI:

SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK:

NUOVA GUIDA Volpi del Vajolet per famiglie e per chi sta iniziando a scoprire le Dolomiti da poco. Raggruppa i percorsi più facili e famosi delle Dolomiti. Scoprila a questo link:


FOTO:
Il rifugio Ciampedie.


Il rifugio Negritella.

Il rifugio Gardeccia.

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il nuovo "Passaporto dell'escursionista" by Volpi del Vajolet. Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:




Commenti

Post più popolari