Rifugio Venezia da Forcella Staulanza: escursione sul monte Pelmo

Rifugio Venezia da Forcella Staulanza: escursione sul monte Pelmo

Il rifugio Venezia si raggiunge con un escursione trekking partendo dal passo Staulanza, in val di Zoldo, ai piedi del monte Pelmo, nelle Dolomiti del Veneto. Splendida camminata tra le montagne in un rifugio alpino.


SCHEDA TECNICA:

Partenza: Passo Staulanza 1766 metri
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 400 metri
Quota massima: Rifugio Venezia 1946
Tempi: 2.5 ore per raggiungere il rifugio
Segnaletica: ottima
Difficoltà: media, da non sottovalutare la lunghezza
Punti d’appoggio: Rifugio Venezia
Gruppo: Monte Pelmo
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 25, Dolomiti di Zoldo Cadorine e Agordine 
Periodo consigliato: tutto l’anno meteo permettendo.

INTRODUZIONE:

Il rifugio Venezia è un'escursione davvero bella da fare in val Zoldana al cospetto del monte Pelmo nelle Dolomiti Bellunesi. Più precisamente si tratta di un percorso in quota tra abeti e pini mughi con panorami spettacolari sul monte Civetta, la Marmolada, il Monte Antelao, il Sorapis e Bosconero. 


Inoltre, si è sempre ai piedi del monte Pelmo potendo così ammirare le sue pareti e guglie del tutto particolari e caratteristiche. Un anfiteatro di Dolomiti davvero niente Male. Il sentiero per quest’escursione non è mai ripido, è molto pianeggiante con diversi saliscendi rendendo il percorso molto piacevole da fare. Lungo l’itinerario inoltre si può prendere una deviazione di 1 ora tra andata e ritorno per andare a vedere le “orme dei Dinosauri”, impronte lasciate nella preistoria da ben 3 dinosauri.

E' uscita "Alla scoperta ai rifugi delle Dolomiti" stupenda guida targata Volpi del Vajolet per scoprire i rifugi più belli delle Dolomiti con la possibilità di inserire il timbro del rifugio!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

 

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO AL RIFUGIO VENEZIA:


Per raggiungere il rifugio Venezia e fare questa escursione bisogna salire al Passo Staulanza a 1766 metri s.l.m. dove si può parcheggiare. Subito si vedono gli evidenti cartelli che indicano il rifugio Venezia e il rifugio Città di Fiume e si prende il sentiero con segnavia 472 con indicazione rifugio Venezia. Il sentiero è conosciuto anche come “anello Zoldano”.  Da qui si procede per quasi 2.5 ore tra vari saliscendi circumnavigando il monte Pelmo fino a raggiungere il passo di di Rutorto a 1931 metri. Ormai si è giunti al rifugio e in un baleno si è al rifugio Venezia a 1946 metri s.l.m. Per il ritorno si procede per la stessa strada effettuata all’andata.




SEGUIMI SUI SOCIAL:

POTREBBE INTERESSARTI:

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il nuovo "Passaporto dell'escursionista" by Volpi del Vajolet. Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:




FOTO:
Il Civetta.

Il monte Pelmo.

Pareti del Pelmo.

Cartelli lungo il percorso.

Mucche al pascolo.

Il rifugio Venezia.

Pareti del Pelmo.

Il rifugio Venezia.


 

Commenti

Popular Posts