Escursione al rifugio Boz in val Noana da mezzano Imer

Escursione al rifugio Boz in val Noana


SCHEDA TECNICA:

Partenza: Rifugio Fonteghi, val Noana 1100 mt
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 650 metri
Quota massima: Rifugio Bruno Boz 1718 mt
Tempi: 2.5 – 3 ore
Segnaletica: buona
Difficoltà: media
Punti d’appoggio: Rifugio Fonteghi, rifugio Boz
Gruppo: Vette Feltrine
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 23, Alpi Feltrine Le Vette Cimonega
Periodo consigliato: tutto l’anno, neve permettendo, verificare apertura rifugio

E' uscito "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" stupenda guida targata Volpi del Vajolet per scoprire i rifugi più belli delle Dolomiti con la possibilità di inserire il timbro del rifugio!!! 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:



.

INTRODUZIONE:

Una camminata molto piacevole da fare in una zona meno cosciuta ma molto affascinate è la salita al rifugio Boz dalla bellissima Val Noana. Il rifugio Boz fa parte del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, più precisamente delle Vette Feltrine. Oltre alla bellissima val Noana il panorama che si può ammirare lungo quest’escursione è rivolto alle vette Dolomitiche del Sass de Mura che fa da anfiteatro ai verdi prati dove è ubicato il rifugio Bruno Boz. L’escursione è di media difficoltà, il dislivello non è eccessivo e il la pendenza del tracciato non è mai elevata. Se si vuole inoltre diminuire la lunghezza del percorso dal rifugio Fonteghi, punto di partenza, si può proseguire in macchina per strada asfaltata fino alla località El Belo dove si può parcheggiare.
Interessante è anche fare una piccola variante di un quarto d’ora dal rifugio Fonteghi fino al ponte tibetano pedonale su funi metalliche Val de Riva che attraversa il fiume per 73 metri con un’altezza di 30 metri.



Per quest’escursione si parte dalla Val Noana. Superata la deviazione del tunnel Totoga che porta verso la Val Vanoi si procede verso Fiera di Primiero lungo la strada che da Feltre porta a San martino di Castrozza. Molto prima di Fiera di Primiero, vicino Imer seguire le indicazioni per la Val Noana e successivamente per il rifugio Fonteghi dove si può lasciare la macchina a 1100 metri s.l.m. Da qui si segue il sentiero 727 che percorre la strada asfaltata fino alla località El Belo dove eventualmente si può parcheggiare se si vuole evitare un tratto di escursione. Il sentiero ora diventa strada forestale sterrata e in alcuni tratti cementata che sale con costanza in mezzo al bosco. Seguire sempre le indicazioni per il rifugio Boz fino a quando il bosco diviene meno fitto e comincia a intravedersi il rifugio. Proseguire sempre lungo il tracciato fino a raggiungere il rifugio Bruno Boz a 1716 metri s.l.m.
Per il ritorno si procede per la stessa strada effetuata all’andata.


 VARIANTI:

Come scritto in precedenza molto interessante e divertente è raggiungere il ponte su funi metalliche val de Riva che dista a un quarto d’ora dal rifugio Fonteghi. Il ponte è alto ben 30 metri a strapiombo sul torrente ed è lungo 73 metri circa.

POTREBBE INTERESSARTI:
SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK:
Il Sas de Mura

Il rifugio Boz

Panorama dal rifugio Boz sulle vette Feltrine

Il rifugio Boz

Il rifugio Boz

lungo il sentiero

il ponte Val de Riva.



Commenti

Post più popolari