Rifugio La Crusc e Prati dell'Armentara: escursione da Badia ad Anello

 Rifugio La Crusc e Prati dell'Armentara: escursione da Badia ad Anello

Da Badia si sale ai prati del'Armentara fino a giungere a Runch da Andrè. si continua lungo il sentiero 15 fino a giungere al rifugio Santa Croce o "La Crusc". Si scende a Badia per il sentiero 7A o 7B.

Partenza: Badia, località San Leonardo, 1350 mt
Tipologia: anello
Dislivello: 760 D+
Lunghezza: 13 km
Quota massima: Rifugio Santa Croce “La Crusc” 2045 mt
Tempi: 4 ora per l’anello
Segnaletica: ottima
Difficoltà: media
Punti d’appoggio: Baita Ruch da André, rifugio La Crusc
Cime percorse: nessuna
Segnavia: 7° - 15
Gruppo: La Crusc
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 07, Alta Badia, Arabba, Marmolada
Periodo consigliato: tutto l’anno meteo permettendo
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: fontanella lungo i prati dell’Armentara 

NUOVA GUIDA Volpi del Vajolet per famiglie e per chi sta iniziando a scoprire le Dolomiti da poco. Raggruppa i percorsi più facili e famosi delle Dolomiti. Scoprila a questo link:

INTRODUZIONE: 

Il rifugio “La Crusc” o Santa Croce è uno dei rifugi più famosi e simbolo della Val Badia. Crocevia di innumerevoli sentieri è possibile raggiungerlo da diversi paesi dell’Alta Badia, è possibili arrivare da San Cassiano, da La Villa e da La Val. Ma uno degli itinerari più interessanti dal punto di vista paesaggistico ed escursionistico è raggiungere il rifugio La Crusc da Badia, passando per i prati dell’Armentara. L’escursione è di media difficoltà, la lunghezza totale è di 13 km per un dislivello di 760 mt e non presenta nessun tipo di esposizione o di pericolo. Il panorama durante il tragitto è da 10. Partendo da Badia, man mano che si guadagna quota, si aprono stupende vedute su tutta l’Alta Badia con la cornice del gruppo del Puez. Arrivati poi ai verdi prati dell’Armentara, il paesaggio è idilliaco. Simile ma non meno bello dei prati di Seceda o Fuciade. Da qui, inoltre, si notano le croci delle più importanti vette dolomitiche dell’Alta Badia tra cui il Sasso delle Diede, Il Cavallo e la Lavarella. Infine, il rifugio Santa Croce o La Crusc è ubicato ai piedi del Sass de la Crusc, di fianco al Santuario. La casa risale al 1700 e fungeva da ricovero per i pellegrini che venivano a visitare la piccola chiesetta. Il rifugio La Crusc è raggiungile da Badia anche usando una seggiovia e una cabinovia che arriva direttamente nei pressi del rifugio. 

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO: 

Raggiunto il paese di Badia si sale in auto per parcheggiare in uno dei parcheggi dopo la stazione a valle “La Crusc” in località San Leonardo a 1350 mt. Da qui si segue il segnavia 7A con indicazioni rifugio La Crusc e Armentara. Si sale ora per stradina asfaltata, che man mano che si guadagna quota, diventa sterrata fino a giungere ad un bivio dove a destra porta direttamente al rifugio La Crusc. Si proceda a sinistra con indicazioni Roda de Armentara e da qui la carrareccia si fa di nuovo asfaltata fino a giungere in prossimità di alcuni Tabià restaurati. Qui si svolta decisi a destra seguendo sempre le indicazioni per i prati dell’Armentara. Si continua a salire in maniera costante lungo stradine sterrate passando per i verdi prati dell’Armentara tenuti a regola d’arte e con tabià restaurati. Si giunge ora in un falsopiano che termina col la Baita “Runch da Andrè” a 1855 mt situato in una splendida posizione panoramica. Da qui si continua dritti fino a immettersi nel sentiero 15°. Si svolta a destra e superato un primo tratto pianeggiante si riinizia a salire costantemente e dolcemente alle pendici delle Dolomiti. Dopo tre ore scarse di cammino si inizia a intravedere il campanile del santuario che sbuca dal bosco e in poco tempo si giunge a 2045 mt dov’è situato il rifugio La Crusc. Per scendere a Badia ci sono varie possibilità. Prendendo il sentiero 7A che riconduce ripidamente al bivio iniziale per i prati dell’Armentera. Prendendo il 7B che porta a sud di Badia. Oppure è possibile scendere usando gli impianti di risalita evitando così la discesa. 

VARIANTI: 

Come anticipato sopra il rifugio La Crusc è possibile raggiungerlo dai principali paesi dell’Alta Badia. Da San Cassiano per il sentiero 15, da La Villa per il sentiero 13 e da La Val sempre per il sentiero 15. Inoltre è possibile salire anche con gli impianti di risalita che partono da Badia.

Per i più esperti, invece, il rifugio La Crusc è punto di partenza per le ascese alle vette del Cavallo e del Sasso delle 10.

POTREBBE INTERESSARTI:



SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK:

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

FOTO: 

Gps 3d dell'itinerario

Gps dell'escursione.

altimetria

Prime indcazioni da Badia.

Verso Badia e il Puez.

Badia guadagnando quota.

vista Marmolada.

indicazioni lungo il percorso.

lungo i prati dell'Armentara.

lungo i prati dell'Armentara.

lungo i prati dell'Armentara.

lungo i prati dell'Armentara.

lungo i prati dell'Armentara.

Il Sas de Putia

Runch da Andrè.

altre indicazioni.

lungo i prati dell'Armentara.

lungo i prati dell'Armentara verso il Sas de la Crusc.

si intravede il campanile.

rifugio La Crusc.

rifugio la Crusc.

rifugio la Crusc.

rifugio la Crusc.

area attrezzata per i bambini a la crusc.

scoiattolo.

panorama sull'Alta Badia.

SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     


Commenti

Post più popolari