Cascate Pisciadù da Colfosco: escursione ad anello

 Cascate Pisciadù da Colfosco: escursione ad anello.

Come arrivare alle cascate del Pisciadù? parcheggiato a Colfosco nei pressi dell'hotel Lujanda si continua per sentiero 650 raggiungendo la cascata in mezz'oretta. Si rientra a Colfosco per i sentiero 28 e 651.

Partenza: Colfosco, nei pressi dell’hotel Lujanda 1670 mt
Tipologia: anello
Dislivello: 165 D+
Lunghezza: 3.5 km
Quota massima: Cascate Pisciadù 1812 mt
Tempi: 1 ora per l’anello
Segnaletica: ottima
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: nessuno
Cime percorse: nessuno
Segnavia: 650 – 28 – 651
Gruppo: Sella
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 07, Alta Badia, Arabba, Marmolada
Periodo consigliato: tutto l’anno meteo permettendo
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: fontanella alle cascate

NUOVA GUIDA Volpi del Vajolet per famiglie e per chi sta iniziando a scoprire le Dolomiti da poco. Raggruppa i percorsi più facili e famosi delle Dolomiti. Scoprila a questo link:

INTRODUZIONE:

Una delle cose da vedere se ci si trova in Alta Badia o in Val Gardena sono le Cascate del Pisciadù. Arrivare alle cascate del Pisciadù, ai piedi del gruppo del Sella e dell’omonima cima, è uno dei giri classici da fare in zona. L’itinerario è facile. In mezz’oretta da Colfosco le si raggiunge e in un’ora abbondante si fa tutto l’anello. Il sentiero è prevalentemente una stradina sterrata senza nessun pericolo. Giunti alle vicinanze delle cascate, se si vuole raggiungere la loro base, dove praticamente si toccano, bisogna risalire un sentiero ripido ed un po' esposto, ma arrivare così vicini è sicuramente un’emozione indescrivibile. La zona di fronte alle cascate del Pisciadù è attrezzata con diversi tavolini, delle panchine, bagni e una fontanella d’acqua. Un posto ideale dove potersi rilassare con la famiglia.

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Arrivando a Colfosco da Corvara ci si dirige verso il passo Gardena e superato il centro si raggiunge il parcheggio a pagamento, alla fine del paese, dov’è presente l’hotel Lujanda. Lasciata l’auto si notano subito i cartelli che indicano le cascate e ci si incammina lungo la stradina sterrata, con segnavia 650. Si prosegue in leggera salita, passando sotto la cabinovia che porta al rifugio Jimmy a passo Gardena. Si continua sulla carrareccia mantenendosi a destra e si incrocia sulla sinistra il sentiero di ritorno. Dopo 20 minuti dalla partenza si arriva all’area attrezzata alla base delle cascate. Si risale ora il ripido e scosceso sentiero e, dopo aver fatto attenzione ai tratti umidi e molto scivolosi, si arriva in 10 minuti al salto della cascata del Pisciadù. Si torna indietro fino all’area attrezzata e con le spalle al Pisciadù si svolta a destra per il sentiero 28, direzione Corvara. Si continua in falso piano fino a giungere alle deviazione sulla sinistra che riconduce al punto iniziale dell’escursione, segnavia 651.

POTREBBE INTERESSARTI:


SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

FOTO:

Gps 3d dell'escursione.

Gps dell'escursione.

altimetria.

Verso il Sella.

lungo il sentiero alle cascate.

Verso il Sas Ciampac

i prati di Colfosco.

aree atrezzate.

le cascate del Pisciadù.

le cascate del Pisciadù.

le cascate del Pisciadù.

le cascate del Pisciadù.

le cascate del Pisciadù.

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

Commenti

Post più popolari