Giro delle malghe di Asiago in E-Bike

 Giro delle malghe di Asiago in E-Bike

Il giro delle Malghe di Asiago in E-Bike o Mountain Bike è un classico percorso da fare sull'altopiano dei sette comuni. Si passa per la strada del vecchio Trenino, si sale al monte Corno e si visitano molte malghe.


Partenza: Canove di Roana 1000 mt (o eventualmente Asiago centro)
Tipologia: anello
Dislivello: 650 D+
Lunghezza: 34 km
Quota massima: Monte Corno 1383 mt
Tempi: 3 ore per l’anello
Segnaletica: buona
Difficoltà: medio facile in E-bike, più impegnativo in Mountain bike.
Terreno: strade forestali e asfaltate
Punti d’appoggio: Molteplici malghe lungo il percorso  
Segnavia: Strada del vecchio trenino, giro delle malghe di Caltrano, monte Corno      
Gruppo: Alpago
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 50, Altopiano dei Sette Comuni, Asiago – Ortigara
Periodo consigliato: estate
Presenza d’acqua: no
Cosa vedere: Tour delle malghe di Asiago 

INTRODUZIONE: 

Il giro delle malghe di Asiago è uno dei più classici percorsi da fare in E-Bike o Mountain Bike sull’altopiano dei Sette Comuni. È un percorso ad anello che passa per Asiago e la strada del vecchio Trenino.

Il giro delle malghe di Asiago è un percorso medio facile se lo si fa in E-bike, più impegnativo in Mountain bike. Si percorrono in totale 34 km, compiendo un dislivello di 650 D+. Il giro delle malghe non presente grosse difficoltà tecniche. L’unico punto da far attenzione è il tratto che scende a Cesuna, dove la strada forestale, con una pendenza accentuata in discesa, è un po’ scoscesa con un po’ di sfasciume e buche. Facendo attenzione e moderando la velocità la si percorre senza problemi. Questo giro delle malghe è fatto di 3 particolari scenari. Una prima parte nel freschissimo e fitto bosco attorno al paese di Asiago. Una seconda parte che è il classico giro delle malghe di Caltrano, che si può fare anche a piedi. Più esposto al sole, ma con una vista incredibile verso la pianura vicentina. E una terza e ultima parte che percorre la strada del vecchio trenino. Una ciclovia pedonale restaurata che percorre la vecchia ferrovia che saliva in altopiano. In particolare, quest’ultima parte, se la si percorre in leggera discesa, risulta essere davvero bella e rilassante. Questo giro delle malghe è un itinerario perfetto se si vuole iniziare a scoprire l’altopiano di Asiago in bicicletta.

Scopri le Dolomiti con le guide "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" con possibilità di inserire il timbro del rifugio!!!  Volume 1 e 2

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


  

IL GIRO DELLE MALGHE IN BICI IN DETTAGLIO:


Per fare il giro delle malghe dell’altopiano di Asiago si parte da Canove, paesino subito ad ovest di Asiago sotto il comune di Roana.  Volendo è possibile partire anche da Asiago centro o da Cesuna dal momento che sono tappe di questo percorso. Se si parte da Canove, in centro si prende la strada del vecchio trenino in direzione Asiago. Proprio qui è presente una vecchia locomotiva che sta ad indicare la strada del vecchio trenino. Presa questa ciclovia sterrata ci si dirige verso est e in poco tempo si raggiunge il centro di Asiago. Superato il centro ci si dirige verso sud, immettendosi per la strada che sale da Bassano del Grappa. Al primo incrocio con le indicazioni per l’osservatorio astrofisico, si svolta a sinistra, prendendo la sterrata subito prima della via che porta all’osservatorio. Qui inizia un bellissimo tratto lungo strade forestali che corre parallelo alla strada che sale ad Asiago, inoltrandosi in un fitto bosco all’ombra. Si sbuca sulla strada asfaltata subito dopo il golf club e si continua verso sud fino a raggiungere la nota località “il Turcio” (dove d’inverno c’è la pista slittini). Da qui si continua ancora brevemente con direzione Bassano, per svoltare subito a destra, prendendo la prima stradina sterrata. Questa strada forestale è la strada che sale al monte Corno. Questo è il tratto dove c’è più salita. La strada in maniera costante verso sud sbucando alla cima del monte Corno dov’è presente il caratteristico monumento ai caduti di guerra. Dalla sommità si scende e si prende la stradina asfaltata che porta al ”Casello della Guardia” per poi dirigersi verso le malghe di Caltrano. Questo tratto è molto piacevole e pianeggiante con diversi saliscendi divertenti da affrontare. Lungo tutto questo tragitto che taglia verso ovest sono presenti diverse malghe dove potersi ristorare. Arrivati a Bocchetta Paù si svolta decisi verso nord, arrivando nei pressi di malga Carrioletta e Carriola. Da quest’ultima è presente la strada che scende ripidamente a Cesuna, la parte più tecnica del percorso. Raggiunto il paese si prende nuovamente la strada del vecchio trenino che conduce con divertente discesa al centro di Canove, chiudendo l’anello di questo giro delle malghe in E-bike o Mountain Bike.  

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il nuovo "Passaporto dell'escursionista" by Volpi del Vajolet. Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:

FOTO:


Gps 3d del giro.

Gps del giro, i colori indicano l'altimetria.

profilo altimetrico.

Si inizia dalla vecchia locomotiva.

lungo la strada del vecchio trenino.

si sale al monte Corno.

il monte Corno.

verso la pianura veneta.

il monumento ai caduti del monte Corno.

si procede per la strada delle malghe di Caltrano.

si procede per la strada delle malghe di Caltrano.

cavalli al pascolo.

si procede per la strada delle malghe di Caltrano.

Malga Carioletta.

malga Cariola.

si scende a Cesuna.

si scende a Cesuna.

si torna a Canove per la strada del vecchio trenino.

si torna a Canove per la strada del vecchio trenino.

PIANIFICA LE TUE ESCURSIONI IN MONTAGNE CON LE GUIDE VOLPI DEL VAJOLET, QUI TUTTI I LINK PER ACQUISTARLE SU AMAZON:

       

Commenti

Popular Posts