Bivacco dei Loff: escursione da Passo San Boldo.

Bivacco dei Loff e cime Crodon del Gevero e Vallon Scuro: escursione da Passo San Boldo.

Da Passo San Boldo, a Cison di Valmarino, si sale la stradina della locanda Laris raggiungendo il Bivacco dei Loff e le vicine cime Crodon del Gevero e Vallon Scuro. Una bellissima camminata da fare nella pedemontana in Veneto.


Partenza: Passo San Boldo 709 metri
Tipologia: andata/ritorno
Dislivello: 600 metri
Quota massima: Cima Vallon Scuro 1286
Tempi: 2 ore per la salita
Segnaletica: discreta
Difficoltà: medio-facile
Punti d’appoggio: nessuno
Gruppo: Prealpi Trevigiane
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 68, Prealpi Trevigiane e Bellunesi, M. Cesen Col Visentin

INTRODUZIONE:

Raggiungere il Bivacco dei Loff è un’escursione molto piacevole da fare nelle Prealpi Trevigiane, vicino a Cison di Valmarino. Oltre al bivacco, che è la vera e propria perla di quest'escursione, il panorama che si può ammirare dalle cime è mozzafiato. 

Si riesce a vedere, a nord, tutta la val Belluna, La dorsale Coppolo-Pelf e alcune tra le principali vette Dolomitiche e a sud il mare con la laguna di Venezia. Il bivacco, si può raggiungere da innumerevoli sentieri, per quest’escursione si prende il sentiero 991 che sale dal caratteristico Passo San Boldo. Il passo San Boldo è raggiungibile da Cison di Valmarino nel Trevigiano o da Trichiana nel Bellunese. Il Passo è famoso per le sue gallerie scavate nei tornanti dagli austriaci durante la prima Guerra Mondiale. L'opera fu fatta in tempi brevi, in quanto gli austriaci avevano capito l'importanza strategica di questo valico, tanto che viene definita anche come la Strada dei Cento Giorni. 


Grande novità!! Terzo volume di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Da questo volume è possibile scaricare le tracce GPX  direttamente dalla guida!! Oltre allo spazio per il timbro del rifugio è presente anche una cartina esplicativa del percorso. Scoprilo su Amazon a questo link:



L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO AL BIVACCO DEI LOFF:

L’attacco del sentiero per quest’escursione è sulla stradina asfaltata di fianco alla locanda Laris. Il sentiero è sempre ben segnato con i cartelli. La stradina che prima è asfaltata e poi cementata sale abbastanza ripida e si raggiungono gli 850 metri abbastanza velocemente. Raggiungendo quota la stradina si fa sterrata e diventa un sentiero sviluppandosi in mezzo al bosco fino a raggiungere i 1100 metri dove da qui il sentiero si apre con vedute spettacolari sul paese di Cison di Valmarino e le Prealpi Trevigiane. Il sentiero adesso è meno ripido e molto più panoramico e, camminando sempre sul versante sud della montagna, si raggiunge il Bivacco dei Loff a una quota di 1140 metri s.l.m. Dopo una sosta obbligata in questo suggestivo posto ci si incammina verso il Crodon del Gevero. Dal bivacco si prosegue dritti e si comincia a salire per il sentiero che sale a zig zag fino a raggiungere una forcella. a sinistra si va a Cima Vallon Scuro e a destra sul Crodon del Gevero. Il Crodon del Gevero è molto facile da distinguere dalla sua caratteristica forma. Si procede a sinistra salendo in cima al Vallon Scuro a 1286 metri s.l.m. : un punto davvero panoramico. Da qui infatti si apre il panorama a nord su tutta la Val Belluna. con le montagne che partono da più a ovest con il Massiccio del Monte Grappa e il Cesen, dalle Vette Feltrine con il Monte Pavione, dalle Pale di San Martino dove si nota con facilità il monte Agner, Il Civetta, i Monti del Sole, La Schiara, Il Col Nudo e più verso est il Col Visentin. Una cosa curiosa che si può notare è che si vede il Piave sia verso Nord che scende dalla Val Belluna sia verso Sud che arriva al mare sulla pianura Padana. Per il ritorno si può tornare indietro per la stessa strada fatta all’andata o se si vuole percorrere una strada più impegnativa si può, dalla cima Vallon Scuro, scendere dalla parte opposta che si è saliti, raggiungendo forcella Foran. Da questa si procede verso casera Vallon Scuro costeggiando la montagna sul versante nord, per poi ritornare al sentiero che porta al bivacco dei Loff.

VARIANTI:

Cison di Val Marino e la zona del bivacco dei Loff è un vero polo per gli amanti dell’escursionismo. Se si dà un’occhiata alla Cartina si possono notare innumerevoli sentieri che salgono e si incrociano in queste montagne creando davvero delle belle escursioni.



Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


POTREBBE INTERESSARTI:
 FOTO:


Il passo San Boldo.

Il Passo San Boldo.

All'arrivo del Passo.

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il nuovo "Passaporto dell'escursionista" by Volpi del Vajolet. Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:




Finita la stradina asfaltata.

Bellissimo panorama su Cison di Valmarino e le Prealpi Trevigiane.


Il sentiero in cresta.

In fondo si intravedo cima Vallon Scuro sulla sinistra e il Crodon del Gevero sulla destra.

Ecco il Bivacco dei Loff.

Il bivacco dei Loff e cima Vallon Scuro sullo sfondo.

Il bivacco dei Loff.

All'interno del bivacco.

Il sentiero che sale al Crodon del Gevero.

Arrivati alla forcella, a destra il Crodon del Gevero.

a sinistra cima Vallon Scuro.

La val Belluna dal Crodon del Gevero.

Il Crodon del Gevero da cima Vallon Scuro.

Le Vette Feltrine.

Le Pale di San Martino.

Il CIvetta.

Il Col Visentin.

 
La val Belluna da Cima Vallon Scuro, sotto si può notare il Piave e dietro le Pale di San Martino.

Lungo il sentiero per il ritorno




Panoramica su Cison di Valmarino.

Panoramica dal Crodon del Gevero.

Panoramica sul Bivacco dei Loff.

Panoramica da Cima Vallon Scuro.

 E' finalmente uscito il SECONDO volume di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Non fartelo scappare

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

Commenti

  1. Fatta ieri 08/05 dopo aver visto l'itinerario qui sul vostro sito... giro molto carino! Complimenti per il vostro lavoro sempre chiaro e completo

    RispondiElimina

Posta un commento

Popular Posts