Monte Pizzoc e rifugio Città di Vittorio Veneto: escursione ad anello dentro la foresta del Cansiglio.

 Monte Pizzoc e rifugio Città di Vittorio Veneto: escursione ad anello dentro la foresta del Cansiglio.

L'escursione al rifugio Vittorio Veneto e al monte Pizzoc è un classico trekking da fare in Alpago dentro la foresta del Cansiglio. Sentiero tra boschi e panorami incredibili nelle Prealpi Venete.

Partenza: Vallorch 1080 mt, Alpago
Tipologia: anello
Dislivello: 650 D+
Lunghezza: 17 km
Quota massima: Monte Pizzoc 1165 mt
Tempi: 5 ore per l’anello
Segnaletica: discreta
Difficoltà: media
Punti d’appoggio: Rifugio Città di Vittorio Veneto 1547 mt   
Cime percorse: Monte Pizzoc 1165 mt
Segnavia: S – H3 – F – F1       
Gruppo: Alpago
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 12, Alpago, Cansiglio, Piancavallo, Valcellina
Periodo consigliato: tutto l’anno, meteo permettendo
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: no
Cosa vedere: foresta del Cansiglio


INTRODUZIONE:

Raggiungere il rifugio Città di Vittorio Veneto, in cima al monte Pizzoc, è una bella escursione ad anello da fare in Alpago, dentro la foresta del Cansiglio.

L’escursione ad anello al monte Pizzoc, dove in cima si trova il rifugio Vittorio Veneto, è un classico trekking in Alpago, un'escursione nelle Prealpi Venete. Si cammina lungo un sentiero dentro la foresta del Cansiglio affrontando un itinerario di media difficoltà. Il dislivello non è molto, 650 metri positivi, ma lunghezza totale non è da sottovalutare, 17 km totali. La difficoltà principale di questa escursione rimane l’orientamento. I sentieri che corrono dentro la foresta del Cansiglio sono numerosi e si incrociano spesso. Sono ben segnati da segnavia biancorossi ma non è mai indicato dove portano. Inoltre, essendo dentro ad un bosco di faggi, il sentiero e tutto il percorso è completamente coperto da foglie secche e questo fa sì che può capitare di camminare fuori pista senza accorgersene. Infine, dentro al bosco di alberi tutti simili, non si hanno punti di riferimento e non si vedono cime o valli che possano indicare un orientamento, ragion per cui, conviene muoversi utilizzando una traccia gpx, specie se non si conoscono le zone (scaricabile a fine post). Di positivo però rimane un’escursione davvero bella e piacevole da affrontare. La foresta del Cansiglio è davvero qualcosa di magico, in particolare durante l’autunno, quando le foglie cambiano colore. Anche il panorama che si può scrutare una volta raggiunto la cresta del monte Pizzoc e il rifugio Città di Vittorio Veneto è davvero magnifico. A nord si vede tutto il Bellunese: dalle Dolomiti, inconfondibili Schiara e Pelmo, al col Visentin, con le sue pareti verticali a strapiombo, al lago di Santa Croce. A sud invece si ha un bellissimo panorama sulla pianura veneta fino alla laguna di Venezia. Particolarmente bella è la vista al tramonto verso i laghi di Revine e i monti di Cison. Infine si può notare anche la cresta del Col Nudo – Cavallo. 

Grande novità!! Terzo Volume di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Da questo volume è possibile scaricare le tracce GPX  direttamente dalla guida!! Oltre allo spazio per il timbro del rifugio è presente anche una cartina esplicativa del percorso. Scoprilo su Amazon a questo link:



MONTE PIZZOC: ESCURSIONE IN DETTAGLIO.

Per raggiungere il rifugio città di Vittorio Veneto e il monte Pizzoc ci sono diversi sentieri che partono anche da diverse zone. Per questa escursione ad anello si deve raggiungere la piana del Cansiglio e, se si arriva da Fregona, si svolta subito a sinistra in direzione Vallorch. Qui si sale per strada asfaltata fino a raggiungere il rifugio escursionistico casa Vallorch, dov’è presente un ampio piazzale dove poter parcheggiare. Lasciata l’auto si prosegue lungo la strada asfaltata, salendo all’antico abitato cimbro di Vallorch. Da qui superato il paese, è presente sulla destra una netta deviazione con segnavia “S”. Il primo tratto sale abbastanza verticalmente dentro la foresta di faggi del Cansiglio e si sale fino a raggiungere la strada del Taffarel. Da qui si procede dritto, lungo un sentiero non CAI, segnati nei tronchi di faggio da un segnavia blu. Si prosegue sempre verso ovest fino a raggiungere nuovamente un sentiero CAI segnato da segnavia biancorossi, il sentiero H3. Qui si procede a sinistra, stando attenti a non sbagliare strada, e costeggiando il monte Millifret ci si avvicina anche al Pizzoc. Prima di raggiungerlo si esce dal bosco e si apre lo splendido panorama a strapiombo verso il bellunese. Ora il sentiero da seguire è abbastanza evidente e dopo aver superato alcuni casolari, con un’ultima salita ci si porta al rifugio Città di Vittorio Veneto a 1547 mt, dove subito dietro si trova la cima del monte Pizzoc. Dopo una doverosa pausa, si prosegue per un lungo tratto lungo la strada asfaltata che sale al Pizzoc fino ad entrare nel bosco e qui, sulla sinistra, si ritrova la strada del Taffarel, segnavia F. La si prende e dopo un lungo tratto, in un tornante si intercetta il sentiero F1, che scende per il Vallon di Vallorch. Lo si prende e dopo un lunghissimo tratto in mezzo al bosco, dentro questa gola che forma il Vallon, ci si riporta al punto iniziale dell’escursione.

VARIANTI:

Il rifugio Città di Vittorio Veneto è raggiungibile anche da una stradina asfaltata in ottime condizioni, perfetto se si vuole passare mezza giornata in un bel posto senza dover fare un’escursione a piedi. Il rifugio Città di Vittorio Veneto al monte Pizzoc può essere anche punto di partenza di altri numerosi itinerari da fare in Cansiglio.

TRACCIA GPX:

traccia gpx escursione monte Pizzoc.

 POTREBBE INTERESSARTI:


Grande novità!! TERZO VOLUME di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti". Da questo volume è possibile scaricare le tracce GPX  direttamente dalla guida!! Oltre allo spazio per il timbro del rifugio è presente anche una cartina esplicativa del percorso. Scoprilo su Amazon a questo link:

 

FOTO:

Gps 3d dell'escursione.

Gps dell'escursione, i colori indicano l'altimetria.

profilo altimetrico.

rifugio Vallorch, punto di partenza.

Villaggio cimbro di Vallorch.

sentiero "S"

dentro al bosco di Faggi.

la foresta del Cansiglio.

sentiero mimetico.

sentiero dentro al bosco.

sentiero dentro al bosco.

si apre sul lago di Santa Croce.

Schiara e Pelmo.

Col Visentin.

Sentiero in cresta del Pizzoc.

I laghi di Revine.

verso il rifugio.

Seguimi su www.instagram.com/luca_matt

Il rifugio Città di Vittorio Veneto.

verso la pianura.

Si procede per strada asfaltata.

Cresta Col Nudo Cavallo.

si devia per la strada del Taffarel.

ancora foresta del Cansiglio.

Si scende per il Vallon di Vallorch.




Grande novità!! TERZO VOLUME di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti" dal terzo volume è possibile scaricare le tracce GPX  direttamente dalla guida!! Oltre allo spazio per il timbro del rifugio è presente anche una cartina esplicativa del percorso. Scoprilo su Amazon a questo link:

 

Commenti

Popular Posts