Rifugio Locatelli: come arrivare

 Rifugio Locatelli: come arrivare

Raggiungere il rifugio Locatelli è una delle escursione più conosciute di tutte le Dolomiti. Oltre al classico giro delle Tre Cime di Lavaredo esisto altri modi per arrivare. In questo post vediamo come arrivare a questo bellissimo rifugio alpino.


Il rifugio Locatelli è si trova all'interno del gruppo delle Dolomiti, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, al confine tra Veneto e Alto Adige. Posto comunque in Alto Adige, raggiungere il rifugio Locatelli è una bellissima escursione tra le Dolomiti. Salire al rifugio Locatelli per il giro delle Tre Cime di Lavaredo è un trekking di media difficoltà, da affrontare con la giusta preparazione. Se si cerca qualcosa di più impegnativo, il rifugio Locatelli si può raggiugere anche dalla val Fiscalina.

Rifugio Locatelli: dove si trova?

Il rifugio Locatelli si trova tra le Dolomiti dell'Alto Adige, al confine col Veneto, all'interno del parco naturale delle Tre Cime di Lavaredo. Situato a 2450 mt è un bellissimo rifugio delle Dolomiti raggiungibile sia dal Veneto che dall'Alto Adige, dato che si trova vicino al confine. Per l'esattezza il rifugio Locatelli si trova alla forcella di Toblin, vicino al monte Paterno, e offre il più bel panorama sulle Tre Cime di Lavaredo.

 90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!

Li trovi su Amazon premendo l'immagine qui sotto!

Rifugio Locatelli: come arrivare? Giro delle Tre cime di Lavaredo.

L'escursione più conosciuta in assoluto da fare nelle Dolomiti è il Giro delle Tre Cime di Lavaredo.  Sovraffollata in alta stagione, rimane comunque una camminata in un ambiente unico, tra i più belli al mondo. Per quest’escursione si parte dal parcheggio delle Tre Cime di Lavaredo, al rifugio Auronzo a 2320 metri s.l.m. raggiungibile tramite una stradina privata a pagamento che parte da Misurina, in Veneto. Da subito il panorama toglie il fiato: se alle spalle si hanno le Tre Cime di Lavaredo di fronte si ha una bellissima veduta sui Cadini di Misurina, sul Cristallo e sul lago di Misurina. Si procede, poi, facendo il giro antiorario delle Tre Cime, seguendo le indicazioni per il rifugio Lavaredo, per il sentiero CAI 101, situato ai piedi del Monte Paterno a 2390 metri s.l.m. Dal rifugio Lavaredo si affronta la prima breve salita alla forcella Lavaredo, uno dei posti più belli per ammirare le Tre Cime di profilo, vista meno famosa, ma molto bella. Dalla forcella si inizia a vedere anche il prossimo rifugio: il rifugio Locatelli. Per raggiungerlo bisogna scendere leggermente di quota ad un’altezza di 2438 metri s.l.m. Da qui si può ammirare la vista più famosa e più bella delle Tre Cime di Lavaredo. Per proseguire, si segue il sentiero CAI 105, che scende abbastanza ripidamente per poi risalire alla malga Langalm, parte più faticosa dell’escursione. Per chiudere l’anello si percorre il sentiero fino a raggiungere la Forcella Col de Medo, bellissimo punto per ammirare le Dolomiti di Sesto, per poi tornare al rifugio Auronzo chiudendo l’anello.



Rifugio Locatelli: come arrivare? Escursione dalla val Fiscalina.

Tra le più belle escursioni da fare in Alta Pusteria, ecco il trekking "anello dei 3 rifugi della Val Fiscalina", cioè il rifugio Zsigmondy Comici, il rifugio Pian di Cengia e il rifugio Locatelli alle Tre Cime di Lavaredo, nel cuore delle Dolomiti di Sesto. 
L’escursione ai rifugi Pian di Cengia, Locatelli e Comici è sicuramente un itinerario impegnativo, principalmente per via della lunghezza e del dislivello, si percorrono infatti 18.5 km con uno sviluppo di 1200 mt di dislivello positivo. Passaggi difficili e molto esposti non ce ne sono, tanto che quest’escursione può essere fatta anche dai cani se allenati o abituati a percorsi lunghi e con molto dislivello. Per fare l’intero anello servono 6.5 h di cammino senza considerare le varie pause e soste ai rifugi. Il punto forte di questa escursione ad anello rimane il panorama e l’ambiente che circonda. 



Commenti

Popular Posts