Da Valle Santa Felicita a Camposolagna

 Da Valle Santa Felicita a Camposolagna

Escursione ad anello che parte da Valle Santa Felicita. Per il sentiero del Cavallo 952 si raggiunge malga Vittoria e il Pian dei Nosellari. Si continua per il 950 fino a Camposolagna. Si sale a Colle Averto e Col Campeggia per poi rientra a valle per i sentieri 954 e 180.

Partenza: Valle Santa Felicita, dalla Mena 246 mt
Tipologia: anello
Dislivello: 1000 D+
Lunghezza: 11.5 km
Quota massima: Col Campeggia 1100 mt
Tempi: 4 ore per l’anello
Segnaletica: ottima
Difficoltà: difficile
Punti d’appoggio: Ristorante dalla Mena, ristoro Camposolagna
Cime percorse: Colle Averto, Col Campeggia
Segnavia: 952 detto del “Cavallo”, 950, 954, 180
Gruppo: Massiccio del Monte Grappa
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 51, Massiccio del Monte Grappa, Bassano, Feltre
Periodo consigliato: tutto l’anno, evitando in estate i periodi molto caldi
Adatto ai cani: si, se abituati a percorsi ripidi e scoscesi, presenza di zecche.
Presenza d’acqua: Fontanella vicino la Falesia di Santa Felicita, ma non sempre funziona

Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


INTRODUZIONE: 

Uno dei classici giri del monte Grappa è fare l’escursione ad anello che dalla Valle Santa Felicita porta a Camposolagna e ai due Colli: colle Averto e Col Campeggia. L’escursione è bella tosta, si fanno 1000 mt di dislivello in 11.5 km, ma la parte più impegnativa è sicuramente il tratto del sentiero 952 detto “Sentiero del Cavallo”. Questo ripidissimo sentiero porta in poco tempo di fronte a Malga Vittoria lungo la strada statale Cadorna. Qui il sentiero oltre ad essere ripido è anche un po’ scosceso e bisogna superare diverse roccette. Raggiunta Malga Vittoria, il sentiero si fa molto meno pendente fino a Camposolagna per il Pian dei Nosellari. Il sentiero si sviluppa interamente lungo il bosco di faggi, noccioli e qualche abete, specie in alta quota, con molti scorci sulla valle Santa Felicita sottostante, sulla Val Brenta, e su tutta la pianura padana, da Bassano del Grappa fino alla laguna di Venezia. L’itinerario completo è veramente ben segnato dai cartelli biancorossi e difficilmente si può sbagliare. Colle Averto e Col Campeggia erano inoltre importanti basi logistiche durante la Prima Guerra Mondiale che forniva supporto ai vicini fronti sul Col Moschin e Fenilon e sul monte Asolone. Qui, infatti, arrivava la teleferica che saliva da valle Santa Felicita. Infine, si passa anche lungo le falesie e palestra di arrampicata della valle Santa Felicita, ottimo posto per gli amanti di questo sport.

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Da Romano d’Ezzelino si raggiunge valle Santa Felicita dov’è presente un ampio parcheggio nei pressi del ristorante “dalla Mena” a 246 mt. Lasciata l’auto si prende il sentiero principale che porta ai vari innesti che salgono in Grappa. Il primo sentiero che si incontra sulla sinistra è il sentiero 952, detto “del Cavallo” e lo si prende. Qui il sentiero si fa ripidissimo e in un’ora si percorrono i 500 mt di dislivello che dividono la valle da Malga Vittoria. Raggiunta la strada asfaltata Cadorna, strada che da Romano porta a cima Grappa, la si attraversa fino a raggiungere Malga Vittoria. Si prende il sentiero 950, a destra del cancello della malga, che, con un’altra ora scarsa, porta a Camposolagna (1000 mt) lungo il Pian dei Nosellari. Sbucati di nuovo sulla strada asfaltata, a Camposolagna, la si attraversa e si procede a destra a per una ventina di metri(verso Romano). Qui è presente un bel cartello che indica Colle Averto e Col Campeggia e si inizia a salire raggiungendo la cima di questi due colli. Si continua lungo il sentiero fino ad arrivare nuovamente ad una strada asfaltata e procedendo a sinistra si raggiungono le indicazioni per il Col Campeggia. Qui si prende il sentiero in erba battuta che porterebbe alle trincee del Col Campeggia, ma prima di raggiungerle si devia a destra lungo il sentiero 954. Il sentiero 954 torna in maniera più dolce a valle fino ad innestarsi al sentiero 180 nei pressi delle falesie di roccia. Dalle palestre di roccia ormai si è a valle e in un quarto d’ora si torna al punto iniziale dell’escursione.

VARIANTI:

Raggiunto il Col Campeggia si pùò fare una deviazione per visitare le trincee del Col Campeggia, dove per inoltrarsi dentro serve la torcia.

Volendo da Valle Santa Felicita si può prendere anche il sentiero 953 che corre parallelo al 952 ma porta più avanti, non passando per malga Vittoria.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le trincee del Col Campeggia. Facile


Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

FOTO:


Altimetria.

Gps dell'escursione.

Gps 3d

Prime indicazioni a valle Santa Felicita.

Prime indicazioni a valle Santa Felicita.

Capitello a Valle Santa Felicita.

Indicazioni lungo il sentiero.

il sentiero 952

Primi scorci sulla pianura.

il sentiero 952

punto panoramico

indicazioni presso malga vittoria

A malga Vittoria.


indicazioni a Camposolagna.

Camposolagna.

verso Bassano del Grappa.

verso la val Brenta

indicazioni per il col Averto.

Camposolagna salendo al Colle Averto.

Panorama dal Col Campeggia.

verso Foza sull'altopiano di Asiago.

indicazioni lungo il percorso.

palestra di roccia a valle santa felicita.

fontana a valle Santa Felicita.


La valle santa Felicita



POTREBBE INTERESSARTI:

Le trincee del Col Campeggia. Facile


Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     











Commenti

Post più popolari