Escursione alle trincee del Col Campeggia

 Escursione alle trincee del Col Campeggia sul monte Grappa

Partenza: Ex cava di pietra, prima di Camposolagna 980 mt
Tipologia: anello
Dislivello: 250 D+
Lunghezza: 5.5 km
Quota massima: Col Campeggia 1100 mt
Tempi: 2 ore per l’anello
Segnaletica: ottima, tranne in un punto dove manca, ma di facile intuizione
Difficoltà: facile
Punti d’appoggio: nessuno
Cime percorse: nessuna
Segnavia: Sentiero Col Campeggia
Gruppo: Massiccio del Monte Grappa
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 51, Massiccio del Monte Grappa, Bassano, Feltre
Periodo consigliato: tutto l’anno, evitando in estate i periodi molto caldi
Adatto ai cani: si, trovato qualche zecca.
Presenza d’acqua: no.

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

INTRODUZIONE: 

Un facile itinerario a tema Grande guerra sul Monte Grappa è visitare le trincee e gallerie del Col Campeggia, vicino Camposolagna. Il percorso è facile. La lunghezza totale di 5.5 km e 250 di dislivello positivo lo rendono alla portata di tutti. Lungo il sentiero si ha un bellissimo panorama su tutta la pianura veneta e nella sottostante valle di Santa Felicita. Col Campeggia, durante gli ultimi due anni di Guerra diventò un punto fondamentale per le retrovie italiane che fornivano supporto ai combattimenti sull’Asolone e fu linea di massima resistenza in caso di cedimento del fronte di guerra. Inoltre, qui arrivava una delle 80 teleferiche che salivano in Grappa, più precisamente quella che partiva da valle Santa Felicita, diventando un importante centro logistico per l’area. Durante l’itinerario è possibile visitare sia le varie trincee, disseminate un po’ ovunque, sia alcune gallerie che fungevano da osservatori, ricoveri o postazioni di mitragliatrici. Per visitarle, dal momento che alcune sono abbastanza lunghe, è necessario munirsi di torcia. Lungo tutto il tragitto sono presenti diversi tabelloni che spiegano gli avvenimenti accaduti in questi luoghi. L’unica pecca, è che in estate, ci sono dei punti con erba abbastanza alta e un tratto dove manca la segnaletica, anche se facilmente individuabile la progressione. 

 L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO:

Per visitare le trincee del Col Campeggia, bisogna salire in direzione cima Grappa da Romano d’Ezzelino lungo la strada provinciale “Cadorna”. Subito prima di giungere a Camposolagna è presente, sulla destra, un bel spiazzo di un ex cava di pietra, dov’è anche presente un bel cartello che indica le “trincee Col Campeggia”. Qui si può lasciare l’auto e si sale a piedi lungo la stradina asfaltata fino a giungere a delle prime indicazione per colle Averto. Le si ignora e, subito dopo, sono presenti le indicazioni per il Col Campeggia che lasciano la strada asfaltata. Le si prendono e, dopo aver camminato per un sentiero erboso, si giunge al punto d’arrivo della teleferica che saliva da Valle Santa Felicita con splendida vista sulla vallata. Ora si prosegue lungo il percorso e si può visitare le varie gallerie di guerra, è necessaria la torcia elettrica per vederle all’interno. Visitate le gallerie si continua lungo varie trincee scavate e formate da muretti a secco compiendo un giro circolare in senso antiorario. Superato questo primo tratto di trincee si giunge a una seconda zona detta “sito B” con un cartello che indica anche il km 7 dell’itinerario grande guerra. Dopo aver visitato questo secondo sito si torna al cartello e si procede dritto lungo la traccia camminata (Questo è il punto dove mancano le indicazioni). Dopo una leggera salita lungo il versante, ricompare il cartello del Col Campeggia e si continua a salire per uno splendido bosco di pini. Risaliti si giunge nuovamente alla strada dov’è presente un bizzarro attraversamento pedonale. Qui si procede a sinistra e camminando lungo la strada asfaltata si ritorna al punto iniziale dell’ex cava di pietra.

VARIANTI:

Volendo si può fare un giro più ampio partendo da Camposolagna e passando per il colle Averto.

Per fare quest’itinerario si può partire anche da Valle Santa Felicita, però facendo ciò l’escursione è abbastanza impegnativa con un dislivello di 1000 mt.


POTREBBE INTERESSARTI:


SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK:


FOTO:

GPS 3D dell'escursione al col Campeggia.

gps dell'escursione al col Campeggia.

altimetria.

le indicazioni dopo aver ignorato quelle per colle Averto.

verso la pianura Padana.

primo tratto in mezzo l'erba alta.

lungo il sentiero.

verso la valle Santa Felicita.

la valle Santa Felicita.

arrivo della teleferica di Santa Felicita.

prime gallerie.

lungo i ricoveri.

dentro le gallerie.

dentro le gallerie.

varie postazioni.

varie postazioni.

dentro le gallerie.

dentro le gallerie.

varie postazioni.

indicazioni.

trincee lungo il percorso.

dentro al bosco.

l'attraversamento pedonale.


il parcheggio all'ex cava di pietra.

indicazioni lungo la strada Cadorna.


Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

Commenti

Post più popolari