Passo di Valparola: cosa vedere in 2 escursione

 Passo di Valparola: cosa vedere in 2 escursione

Il passo di Valparola è un valico delle Dolomiti che mette in comunicazione Cortina d'Ampezzo con l'Alta Badia e offre molte escursioni a tema Grande guerra.


Il passo Valparola è un valico delle Dolomiti che collega il Veneto con l'Alto Adige. Molte sono le escursioni e sentieri che si trovano a passo Valparola. Tra escursione della grande guerra e paesaggi dolomitici l'escursionista può avventurarsi in nuovi trekking mozzafiato.

Il passo di Valparola è un passo alpino tra le più belle Dolomiti del Triveneto. Posto a 2192 mt, mette in comunicazione tre vallate. L'Alta Badia a nord con l'Alto Adige. A sud est si trova la conca di Cortina d'Ampezzo e a sud ovest comunica con l'alto agordino attraverso il passo Falzarego. Il passo Valparola ha anche una valenza storica e proprio attorno ad esso è possibile fare delle escursione a tema grande guerra. Il passo Valparola, negl'anni della Prima guerra mondiale, era una frontiera tra Italia e Austria e proprio qui sono avvenuti importanti scontri, con gli Italiani posti a passo Falzarego e sulle 5 Torri, mentre gli austriaci sul sass de Stria e sul Lagazuoi, dove si trovano anche le gallerie del Lagazuoi. Vediamo in questo post cosa vedere, cosa fare e che escursioni si possono fare se ci si trova a passo Valparola.

90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!
Li trovi su Amazon a questi link diretti:

   

1) Forte Tre Sassi

Un forte austriaco della Prima guerra mondiale.


Il forte Tre Sassi è un forte risalente alla Prima Guerra Mondiale posto esattamente a passo Valparola, verso il vicino passo Falzarego. Anche detto forte Tra i Sassi faceva parte delle fortificazioni austriche durante il conflitto. Costruito nei primi del novecento, lo scopo principale del forte era quello di respingere una probabile avanzata del Regio Esercito Italiano, proveniente dalla val Boite, Cortina o dalla val Cordevole, Agordo. Al forte Tre Sassi poteva essere alloggiata una guarnigione di 50 uomini con 2 ufficiali e 2 sottufficiali. Era dotato di due cannoni da 80 mm e 2 cannoni da 60 mm. Ad oggi il forte Tre Sassi è stato restaurato ed è stato allestito un museo della Grande Guerra.

2) Anello del Settsass

Una cima solitaria ad ovest del passo di Valparola. Stupendo giro ad anello attorno ad essa.


L’anello del Settsass è una bella escursione da fare tra le Dolomiti di Cortina e dell’Alta Badia. Lungo questo trekking si percorrono sentieri molto panoramici.
L’anello del Settsass è un’escursione davvero entusiasmante, una delle più belle delle Dolomiti. Non è facile. Non è molto lunga con 11 km e un dislivello da 600 D+ ma presenta alcuni punti leggermente esposti che richiedono passo sicuro, specie nel primo tratto. Inoltre, nella seconda parte si superano diverse pietraie e la progressione può essere leggermente difficoltosa, specie se si è accompagnati da cani. Le difficoltà dell’itinerario non vanno comunque oltre il grado di quello escursionistico.


3) Sentiero dei Kaiserjager

Il sentiero che facevano le truppe austriache durante la guerra per salire al Piccolo Lagazuoi.

Il sentiero Kaiserjager è un trekking molto famoso da fare a Cortina, nel Lagazuoi, sulle Dolomiti Ampezzane. In italiano è letteralmente il sentiero dei cacciatori imperiali austriaci. Quest'escursione merita di essere fatta sia per un motivo paesaggistico, sia per la storia che emana questo posto, uno dei principali fronti durante la Prima Guerra Mondiale. Il Lagazuoi infatti era una roccaforte austriaca, piena di gallerie e trincee, molte ancora visitabili oggi, scavata durante il conflitto dagli austriaci e dagli italiani che tentavano di espugnare questa montagna, punto strategico sui passi Falzarego e Valparola.

LINK: Escursione per il sentiero dei Kaiserjager


90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!
Li trovi su Amazon a questi link diretti:

   

Commenti

Popular Posts