Cima Bocche e laghi di juribrutto: escursione ad anello da malga Vallazza, passo Valles.

Cima Bocche e laghi di Juribrutto: escursione ad anello da malga Vallazza, passo Valles.

Raggiungere cima Bocche da passo Valles, è un escursione ad anello davvero appagante. Si raggiungono anche i laghi di Juribrutto, con splendide vedute sulle Dolomiti, tra Pale di San Martino e Marmolada.


SCHEDA TECNICA:

Partenza: Malga Vallazza, Passo Valles 1935 metri
Tipologia: una parte ad anello
Dislivello: 1000 metri
Quota massima: Cima Bocche 2745 mt
Tempi: 3 ore per raggiungere la cima
Lunghezza: 13.5km
Segnaletica: ottima
Difficoltà: difficile
Punti d’appoggio: Malga Vallazza alla partenza e bivacco Iuribrutto
Gruppo: Lagorai
Periodo consigliato: estate
Adatto ai cani: fino al bivacco Iuribrutto si.

INTRODUZIONE:

Cima Bocche è un’escursione impegnativa che regala un panorama strepitoso sulle Dolomiti, si sale da Malga Vallazza, per quest'itinerario a passo Valles. Oltre alla bellezza del panorama si passa per due splendidi specchi d’acqua, i laghi di Juribrutto.

L’escursione è abbastanza impegnativa, specie l’ultimo tratto che sale a cima Bocche, dove il sentiero è molto pendente e ci sono dei punti un po’ esposti in quanto si cammina in ghiaione di porfidi del gruppo Lusia Bocche franati. Il dislivello totale per arrivare alla cima è di 900 mt che si fanno in 3 ore e, se si fa l’anello fino a malga Juribrutto, bisogna aggiungere altri 100 mt per risalire appunto dalla malga Juribrutto alla malga Vallazza. Il sentiero fino ai laghi di Juribrutto prima e al bivacco Juribrutto dopo è abbastanza semplice e privo di pericoli adatto anche a cani e famiglie. Come scritto sopra, il punto forte di quest’escursione è il panorama che si gode dalla cima, facendo un giro a 360 gradi si notano appieno le Pale di San Martino, girando in senso orario dalle Pale di San Martino si nota il PassoRolle con tutto il gruppo del Lagorai, se si fa attenzione si vedono anche i laghetti del Colbricon, poi si vede il Latemar, il Catinaccio, dove sono evidenti la Roda di Vael e le torri del Vajolet, il Sassolungo, il Piz Boè e tutta la parete sud della Marmolada con la catena di Costabella di fronte. Inoltre, si vedono anche Pelmo e Civetta. Oltre a questo, lungo il tracciato si possono notare resti di baraccamenti e trincee della Grande Guerra in quanto cima Bocche e questo territorio erano roccaforti austriache.

 90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!

Li trovi su Amazon premendo l'immagine qui sotto!

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO A CIMA BOCCHE:

Per quest’escursione bisogna raggiungere malga Vallazza subito dopo aver superato passo Valles se si arriva da Falcade. Se si arriva invece da passo Rolle o Predazzo è subito prima del passo. Lasciata la macchina sul parcheggio si seguono gli evidenti cartelli che indicano i laghi di Juribrutto, segnavia 631. Il sentiero sale a un buon ritmo in mezzo al bosco per poi diradarsi e aprire il panorama verso le Pale di San Martino. Arrivati ad una quota di circa 2350 metri si scende leggermente di quota fino a raggiungere i laghi di Juribrutto a 2200 metri. Raggiunti i laghi si prosegue per sentiero 629 sempre ben indicato, direzione nord, bivacco Juribrutto. Lo si raggiunge a 2400 mt s.l.m. in due ore dalla partenza lungo un sentiero che non è mai difficile. Dal bivacco si prosegue a sinistra per il sentiero 626 che risale un ghiaione un po’ esposto e ripido di porfidi. Raggiunto la sua sommità si procede lungo la dorsale del monte fino a raggiungere la cima, cima Bocche a 2745 mt s.l.m.
Per il ritorno si torna indietro per la stessa strada fino ai laghi di Juribrutto per poi proseguire verso Malga Juribrutto, sentiero 629. Dalla Malga Juribrutto disabitata si prosegue per un sentiero che è leggermente in salita, segnavia 623, fino a ritornare alla Malga Vallazza, 5 ore e mezza di cammino in totale circa senza considerare le pause.


VARIANTI:

Se si vuole fare un escursione molto più semplice ma godersi lo stesso questi posti, raggiunto i laghi di Juribrutto si può scendere direttamente alla malga Juribrutto evitando la salita a cima Bocche.
Dal bivacco Juribrutto inoltre si può fare un'altra cima, anziché andare a sinistra si procede a destra raggiungendo con gli stessi tempi e dislivelli circa cima Juribrutto a 2697 mt.

POTREBBE INTERESSARTI:

SEGUIMI SUI SOCIAL A QUESTI LINK


FOTO:
Altimetria del percorso.

traccia GPS.

Malga Vallazza.

il sentiero che sale.

primi laghetti prima di arrivare ai laghi di Juribrutto.

i laghi di Juribrutto

il bivacco Juribrutto.

indicazioni al bivacco iuribrutto.

il sentiero che sale a cima Bocche.

passaggio lungo i porfidi.

i laghi di Juribrutto e le Pale di San Martino visti dall'alto.

in fondo i laghetti del Colbricon.

lungo la cresta prima di arrivare in cima.

lungo la cresta prima di arrivare in cima.

panorama sulla Marmolada e il passo San Pellegrino.

Il gruppo del Catinaccio.

il Latemar.

sulla sommita di cima Bocche.

il Sassolungo.

le pale di San Martino e i laghi di Juribrutto.

lungo il sentiero.

cima Bocche vista da basso.

malga Iuribrutto.

 90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!

Li trovi su Amazon premendo l'immagine qui sotto!

Commenti

Popular Posts