Sentiero delle Vedette: escursione sulle colline del Prosecco

 Sentiero delle Vedette: escursione sulle colline del Prosecco

Il sentiero delle Vedette è una bella escursione da fare nelle colline del Prosecco sulle Prealpi Trevigiane in Veneto. Camminata che parte da Col San Martino arriva a Soligo per i santuari di San Vigilio e Collagù lungo strade tra i vigneti di uva Glera del Prosecco.

Partenza: Col San Martino 150 mt
Tipologia: andata/ritorno + piccolo anello
Dislivello: 700 D+
Lunghezza: 16 km  
Quota massima: Monte Moncader 469 mt
Tempi: 4.5 ore a + r
Segnaletica: discreta, in alcuni punti manca
Difficoltà: media
Punti d’appoggio: nessuna
Cime percorse: Monte Moncader 469 mt
Segnavia: 2 – Sentiero delle Vedette   
Gruppo: Prealpi Trevigiane
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 68, Prealpi trevigiane e bellunesi
Periodo consigliato: tutto l’anno, evitando i periodi molto caldi
Adatto ai cani: si, probabili zecche in primavera - estate
Presenza d’acqua: no
Cosa vedere: Colline del Prosecco, Santuario di San Vigilio, Santuario di Collagù


INTRODUZIONE:

Il sentiero delle Vedette, sulle colline del Prosecco, è una bella escursione da fare nelle Prealpi Trevigiane, a Col San Martino. La peculiarità di questa passeggiata è data dal fatto che si cammina lungo sentieri e strade carrarecce immerse nei vigneti, coltivati a uva Glera, per la produzione del Prosecco. 

Il sentiero delle Vedette è un percorso che collega Col San Martino con Soligo, percorrendo la cresta sommitale di questo gruppo collinare nelle prealpi Venete. L’itinerario completo parte da Col San Martino e finisce a Soligo, o viceversa, ed è lungo 11 km di sola andata. L’ideale è farlo avendo due auto, una parcheggiata a Col San Martino e una a Soligo. Se si vuole spezzettarlo, come descritto in questo post, è possibile partire da Col San Martino e, una volta arrivati al santuario di Collagù, si torna indietro. L’escursione qui descritta è di media difficoltà. Si percorrono 16 km con 700 mt di dislivello positivo, considerando i diversi saliscendi. Il sentiero delle vedette è chiamato così perché era utilizzato dall’esercito austroungarico come punto d’osservazione sul Piave, dopo la disfatta di Caporetto durante la Prima Guerra Mondiale. Resti di trincee della Prima guerra mondiale, ce ne sono pochi, ma qualche arroccamento e ricovero è possibile notarlo lungo il tracciato. Durante l’escursione sulle colline del Prosecco è possibile visitare due santuari. Subito, ad inizio escursione, si giunge al Santuario di San Vigilio, che domina dall’alto il paese di Col San Martino, con uno splendido panorama. Il secondo, a fine tracciato, si arriva al Santuario di Collagù, risalendo agli anni ’30. Inoltre, è possibile fare un piccolo anello passando per altri vigneti, molto panoramici sulla pianura veneta. La parte più interessante dell’escursione rimane la prima e l’ultima. Qui si passa letteralmente in mezzo ai vigneti. La parte centrale, invece, è un po’ più monotona e sfaticante. Percorrendo la cresta delle colline sono presenti diverse rampe anche molto ripide. Inoltre, tutto il percorso centrale si sviluppa in mezzo al bosco di carpini e frassini, nascondendo buona parte di panorama sul monte Cesen e le altre vette delle Prealpi Trevigiane. Questa parte ricorda molto il sentiero delle Due Rocche, di Asolo e Cornuda. Detto ciò, rimane comunque un interessante itinerario a bassa quota da fare in Veneto, perfetto per tenersi in allenamento se non si ama camminare su neve e ghiaccio. Questo percorso è da evitare magari nei periodi molto caldi viste le basse altitudini. Un’ultima cosa da considerare è che durante il periodo di coltivazione della vite (da fine primavera a fine estate) è possibile che vengano utilizzati molti prodotti fitosanitari distribuiti via aria.

Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO PER IL SENTIERO DELLE VEDETTE:

Per fare il sentiero delle vedette, descritto in questa escursione, bisogna raggiungere il paese di Col San Martino, nella zona del Prosecco. Lasciata l’auto nel parcheggio della chiesa o nel parcheggio appena entrati in paese, ci si dirige verso la strada che sale al Santuario di San Vigilio. Superate diverse vie del paese e preso la stradina asfaltata che sale a San Vigilio si inizia a salire ripidamente tra i vigneti. Qui si apre un bellissimo panorama su Col San Martino e la pianura trevigiana. Raggiunto la storica chiesetta, si trovano le indicazioni per il sentiero delle vedette e si continua lungo stradine sterrate e cementate immerse nei vigneti. Qui si può rimanere ammaliati dal lavoro dell’uomo e l’arte della coltivazione della vite. Si procede ora per una leggera salita fino a giungere a un bivio non indicato dove bisogna procedere a sinistra. Il sentiero si fa nuovamente ripido e, dopo aver percorso diversi tornanti, ci si immerge nel bosco. Si sale ulteriormente, per un vero e proprio sentiero verticale fino a giungere alla cima del Col Moncader a 469 mt. Si procede ora in discesa seguendo la morfologia della cresta collinare, immersi in un bosco di carpini che nascondono il panorama. Seguendo sempre il sentiero numero 2, “sentiero delle vedette” si giunge a forcella Xocco e forcella San Martino, percorrendo le cime dei colli. In alcuni casi sono evitabili con una strada laterale che le circumnaviga. Superata forcella San Martino si esce dal bosco e si può ammirare nuovamente lo spettacolo delle colline coltivate a vite. Ormai si è giunti anche al santuario di Collagù meta finale dell’itinerario. Per il ritorno si procede per lo stesso sentiero fatto all’andata, trovando ulteriori salite da affrontare date dai saliscendi dei colli. Tornando indietro, prima di risalire il Col Mondader, sulla sinistra è presente una strada forestale, che riporta a Col San Martino sempre in mezzo ai vigneti.

 VARIANTI:

Come anticipato sopra, è possibile fare quest'itinerario completa lasciando un'auto a Col San Martino e una a Soligo. Facendo ciò la lunghezza totale del percorso è di 11 km

 TRACCIA GPX:

traccia gpx sentiero delle vedette.

Disponibile su Amazon la mia nuova guida "Alla scoperta dei sentieri del monte Grappa".  Ti porta a scoprire 23 itinerari sul massiccio del monte Grappa, lungo i sentieri della Grande Guerra. Con tantissime foto del Grappa, cartine che indicano il percorso, descrizioni dettagliate e un approfondimento storico, non puoi lasciarti sfuggire questa bellissima guida!


POTREBBE INTERESSARTI

SEGUIMI SUI SOCIAL

FOTO:

l'altimetria del percorso.


traccia GPS. I colori indicano l'altitudine.

GPS 3D.

vista su Col San Martino.

il santuario di San Vigilio.

Seguimi su www.instagram.com/luca_matt per non perderti tutte le mie ultime escursioni.

le Colline del Prosecco.

le colline del Posecco.

il sentiero delle vedette.

tabellonistica lungo il percorso.

l'ippopotamo del Cesen. Sopra la testa malga Mariech.

lungo il sentiero.

il santuario di Collagù.

le colline del Prosecco.

il santuario di Collagù.

lungo il sentiero delle Vedette.

il Santuario di San Vigilio.

le colline del Prosecco, patrimonio UNESCO.

le colline del Prosecco, patrimonio UNESCO.

le colline del Prosecco, patrimonio UNESCO.

PIANIFICA LE TUE ESCURSIONI IN MONTAGNE CON LE GUIDE VOLPI DEL VAJOLET, QUI TUTTI I LINK PER ACQUISTARLE SU AMAZON:

      


Commenti

Popular Posts