Cadore, cosa fare e cosa vedere: ecco 5 escursioni

 Cadore, cosa fare e cosa vedere: ecco 5 escursioni


Il Cadore è una regione davvero ampia nella provincia di Belluno che offre un ventaglio di escursioni molto variegato. Le cime delle Dolomiti all'interno del Cadore sono davvero molte tra cui Antelao, Pelmo, Sorapiss, Marmarole, il Cristallo, il Bosconero e moltissime altre. In questo post vi elenco 5 escursioni da non perdere, divise tra facili e difficili, se ci si trova in questo luogo stupendo in veneto.

1) Lago Mosigo a San Vito di Cadore - Facile


Il lago di Mosigo o, comunemente chiamato, anche lago di San Vito è un laghetto artificiale creato negl'anni '30 dopo una bonifica di una zona paludosa. Nelle sue sponde è presente un ristorante pizzeria che nella fiction "un Passo da Cielo" fungeva da caserma della Polizia. Attorno al lago inoltre sono presenti diversi giochi per i più piccoli, un posto ideale da passare con le famiglie.


NUOVA GUIDA Volpi del Vajolet per famiglie e per chi sta iniziando a scoprire le Dolomiti da poco. Raggruppa i percorsi più facili e famosi delle Dolomiti. Scoprila a questo link:

2) Rifugio Capanna degli Alpini da Calalzo di Cadore - Facile


Un facile e rilassante itinerario da fare nel Cadore è raggiungere il rifugio Capanna degli Alpini, in val d’Oten, a Calalzo di Cadore. Il sentiero è facile, tra andata e ritorno sono 11 km e in un’ora e mezza lo si raggiunge. 


3) Rifugio Antelao da Pozzale di Cadore - Media 


Una bella escursione che si può fare tutto l'anno nel Cadore, tempo permettendo, è senz'altro la salita al Rifugio Antelao da Pozzale di Cadore, frazione di Pieve di Cadore.
L’escursione è di difficoltà medio, medio difficile il dislivello totale tra andata e ritorno è di circa 950 metri. Il primo tratto dell’escursione si sale per un sentiero in mezzo al bosco in maniera abbastanza per poi sbucare sulla mulattiera che sale anch’essa al rifugio. 

4) Rifugio Chiggiato da Calalzo di Cadore - Media


Una bella escursione che si può fare tutto l'anno nel Cadore, tempo permettendo, è senz'altro la salita a Col Negro dove in cima è situato il Rifugio Alpino Dino e Giovanni Chiggiato.
Il rifugio Chiggiato è situato in un punto veramente strategico dal punto di vista panoramico, infatti dalla sua posizione a 1911 metri s.l.m. si può ammirare uno spettacolo naturale a 360 gradi. 

5) Rifugio Galassi e San Marco da San Vito di Cadore - Difficile




Un’escursione a dir poco spettacolare che da grande soddisfazione è raggiungere il rifugio Galassi da San Vito di Cadore, passando per i rifugi San Marco e Scotter. L’ escursione è bella tosta, il dislivello complessivo arriva a 1100 D+ e, compiendo l’anello, si fanno ben 16 km. Il punto forte di quest’itinerario è sicuramente il panorama e il paesaggio che lo circonda.

Acquista le guide targate Volpi del Vajolet direttamente su Amazon a questi link diretti e scopri i rifugi e le camminate più belle tra Dolomiti e Veneto, tra storia e natura!

     

Commenti

Post più popolari