Monte Fior, Spil e Castelgomberto: escursione ad anello tra le trincee della Grande Guerra.

 Monte Fior, Spil e Castelgomberto: escursione ad anello tra le trincee della Grande Guerra.

L'escursione al monte Fior è una bella camminata da fare a Foza sull'altopiano di Asiago. Le principali attrattive lungo questo sentiero sono la città di roccia e le trincee della Prima Guerra Mondiale. Una bella passeggiata nelle Prealpi Venete.

Partenza: Parcheggio impianti sciistici Melette di Gallio, strada verso Campomulo  mt
Tipologia: anello
Dislivello: 600 D+
Lunghezza: 14 km  
Quota massima: monte Fior 1824 mt
Tempi: 4 h
Segnaletica: assente fino a malga Slapeur, poi buona
Difficoltà: medio facile
Punti d’appoggio: Malga Slapeur (aperta in estate)
Cime percorse: monte Spil 1804 mt, monte Fior 1824 mt, monte Castelgomberto 1771 mt
Segnavia: 861   
Gruppo: Altopiano di Asiago
Cartografia: Tabacco 1:25.000, foglio 50, Altopiano dei Sette Comuni, Asiago - Ortigara
Periodo consigliato: tutto l’anno, meteo permettendo
Adatto ai cani: si
Presenza d’acqua: no
Cosa vedere: città di Roccia e le trincee della Prima guerra mondiale

INTRODUZIONE: 

L’escursione ad anello che porta al monte Fior, Spil e Castelgomberto è una bella camminata da fare sull’altopiano di Asiago, tra i comuni di Gallio e Foza. La città di roccia e le trincee della Prima guerra mondiale sono le principali attrattive di questa escursione nell’altopiano dei 7 comuni tra le Melette di Gallio e le Melette di Foza.


 L’escursione al monte Fior non è particolarmente impegnativa, si percorrono sentieri facili e ampie carrareccie, con pendenze mai elevante. Con un dislivello di 600 mt, ben distribuito con diversi saliscendi da tenere conto, si percorrono 14 km in totale, che si possono ridurre a 8 se si raggiunge in auto malga Slapeur tramite una sterrata sconnessa. La città di Roccia del monte Fior è sicuramente una delle cose principali da vedere durante questo itinerario. La città di roccia sono curiose pietre di origine carsica davvero particolari. Un lavoro creato dalla disgregazione della roccia calcarea durante il periodo delle glaciazioni che formano questi “dischi” che sembrano appoggiati uno sopra l’altro: da vedere. La seconda cosa assolutamente da vedere in questa escursione sono le trincee della Prima guerra mondiale. La zona del monte Fior è definita anche la “chiave degli altopiani”. In questo luogo gli italiani hanno saputo resistere ai reparti bosniaci dell’impero austroungarico durante la Strafexpedition del 1916, contendendosi la cima come barriera per un eventuale discesa verso la val Brenta e Bassano del Grappa. Proprio in questi luoghi ha combattuto Emilio Lussu, scrittore sardegnolo che, con il suo libro “un anno sull’altopiano” ha saputo raccontare le atrocità della grande Guerra. Su tutta la dorsale del monte Fior, che parte dal monte Spil, è presente un lungo trincerone che poi risale al monte Castelgomberto. Qui sono presenti vari postazioni in caverna visitabili con le dovute precauzioni. Infine, dalla cima del monte Fior è possibile ammirare uno splendido panorama a 360 gradi. Si spazia dalla piana di Asiago, alla cresta settentrionale dell’altopiano, a cima d’Asta, le Pale di San Martino, il monte Grappa e la val Brenta con la pianura in fondo.

Disponibile su Amazon la mia nuova guida "Alla scoperta dei sentieri del monte Grappa".  Ti porta a scoprire 23 itinerari sul massiccio del monte Grappa, lungo i sentieri della Grande Guerra. Con tantissime foto del Grappa, cartine che indicano il percorso, descrizioni dettagliate e un approfondimento storico, non puoi lasciarti sfuggire questa bellissima guida!

L’ESCURSIONE IN DETTAGLIO AL MONTE FIOR:


I sentieri che portano al monte Fior sono diversi. Per fare l’escursione descritta in questo post bisogna prendere la strada per Campomulo, da Gallio. Arrivati all’ampio parcheggio degli impianti sciistici delle Melette di Gallio si può parcheggiare. Ora si prende la stradina sterrata ad est, priva di indicazioni, che sale dietro agli impianti di risalita. Si inizia a salire per carrareccia con ai lati bosco di abete per poi scollinare le Melette di Gallio. Si scende ora a Malga Slapeur, perdendo un centinaio di mt di dislivello, che la si raggiunge dopo un’ora di cammino. Fino a qui le indicazioni sono assenti. Arrivati alla malga si trovano le prime indicazioni per il monte Fior. Dalla malga, a 1624 mt, si procede a destra dove si trova la città di roccia alla base del monte Fior. Si continua verso sud est, destreggiandosi tra i lastricati della città di roccia, su sentiero battuto fino a trovare una strada sterrata, che sale decisa al Fior verso nord. Si sale ora al monte Spil, a 1804 mt, per poi proseguire lungo la dorsale fino a giungere alla cima del monte Fior, a 1824 mt, punto più alto dell’escursione. Ora si scende di quota raggiungendo la selletta Stringa per poi risalire al monte Castelgomberto dove ci sono moltissime trincee della grande guerra da visitare. Giunti in cima al monte Castelgomberto, a 1771 mt, si torna alla selletta per poi rientrare a malga Slapeur per sentiero in falsopiano. Infine, si torna al punto di partenza risalendo le Melette di Gallio e percorrendo lo stesso sentiero d’andata.

 TRACCIA GPX:

traccia gpx Monte Fior, Spil e Castelgomberto.

VARIANTI:


A Campomulo è presente una strada sterrata sconnessa, transitabile dalle auto, che porta direttamente a malga Slapeuer evitando la salita e la discesa per le Melette di Gallio. Il monte Fior è raggiungibile anche per sentiero che sale da Foza.

Stai cercando un itinerario nelle Prealpi Venete?' E' uscito "Alla scoperta delle prealpi Venete" stupenda guida targata Volpi del Vajolet che ti porta a scoprire ben 30 itinerari che spaziano dal lago di Garda alla diga del Vajont passando per il monte Grappa, l'altopiano di Asiago e le prealpi trevigiane.


Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:


 POTREBBE INTERESSARTI:


> Anello di cima Portule. Medio-difficile

FOTO:

gps 3D dell'escursione.

altimetria

GPS, i colori indicano l'altimetria.

la carrareccia di partenza.

la carrareccia di partenza.

salendo alle Melette di Gallio.

salendo alle Melette di Gallio.

Malga Meletta Ristecco.

indicazioni lungo il percorso.

indicazioni lungo il percorso.

malga Slapeur.

città di roccia.

carsismo.

città di roccia lungo il sentiero.

città di roccia lungo il sentiero.

città di roccia lungo il sentiero.

il monte Fior.

città di roccia lungo il sentiero.

Seguimi su www.instagram.com/luca_matt per non perderti le mie ultime escursioni.

il monte Fior.

la dorsale del monte Fior.

Ossario di Asiago.

la val Brenta.

Foza.

monte Castelgomberto.

Postazione in caverna.

trincerone del monte Fior.

Trincee del monte Castelgomberto.

Trincee del monte Castelgomberto.

La dorsale del monte Fior.

Selletta Stringa.

carrareccia alle Melette.

PIANIFICA LE TUE ESCURSIONI IN MONTAGNE CON LE GUIDE VOLPI DEL VAJOLET, QUI TUTTI I LINK PER ACQUISTARLE SU AMAZON:

       











Commenti

Popular Posts