Escursioni Pale di San Martino: 12 da non perdere!

 Escursioni Pale di San Martino: 12 da non perdere!

Le escursioni trekking sulle Pale di San Martino sono davvero molte e per ogni gusto. Gruppo delle Dolomiti, nelle Pale di San Martino partono numerosi sentieri da fare in Veneto e Trentino. Da facili passeggiate a percorsi più impegnativi.

Le escursioni nelle Pale di San Martino, il gruppo più esteso delle Dolomiti, sono davvero tantissime. Tra facili passeggiate a sentieri più impegnativi, vediamo in questo post ben 12 escursioni da fare tra le Pale di San Martino, gruppo delle Dolomiti tra Veneto e Trentino.

Le Pale di San Martino sono un gruppo davvero esteso. Tra Veneto e Trentino ci si può destreggiare in molte escursioni e trekking da concatenare in diversi sentieri di difficoltà differente. Questo immenso gruppo delle Dolomiti spazia dal Trentino, col la valle di Cismon, San Martino di Castrozza, e Primiero, con Fiera di Primiero. In Veneto è presente nell'agordino e nella valle del Biois, con il paese di Falcade. I passi delle Dolomiti che valicano queste montagne sono principalmente 3, e cioè passo Rolle, passo Valles e passo Cereda. Vediamo in questo post 12 escursioni fa fare sulle Pale di San Martino. Ogni escursione ha un link che ti porta ai dettagli dell'itinerario e in molti è presente anche la traccia GPX da scaricare sullo smartphone.

Qui trovi "Alla scoperta dei rifugi delle Pale di San Martino"! Guida escursionistica che ti porta a conoscere i rifugi delle Pale, le principali escursioni da fare e i luoghi più belli da vedere nel gruppo più vasto delle Dolomiti. Perfetta sia per chi soggiorna un periodo in questa zona, sia per chi vuole iniziare a conoscere questi luoghi con escursioni sia facili sia impegnative. 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

1) Dismoni da Siror: escursione alla chiesetta di San Valentino

Medio facile escursione da fare a Siror, vicino Fiera di Primiero

Raggiungere i Dismoni da Siror è una bella escursione da fare nel Primiero, al cospetto delle Pale di San Martino in Trentino. Passeggiata lungo un sentiero che porta anche alla caratteristica chiesetta di San Valentino, dove da qui si gode un bellissimo panorama sulle Dolomiti. Questo trekking che da Siror porta ai Dismoni e alla chiesetta di San Valentino è un’escursione ad anello medio facile. Il dislivello non è molto, 500 D+, e lo sviluppo non eccessivo, 9 km. Si percorrono strada forestali, mulattiere e selciate e, in alcuni punti, si trovano delle rampe abbastante ripide che possono affaticare. Quest’itinerario tra le Pale di San Martino e i Lagorai, è un’escursione poco frequentata che si può fare in ogni stagione, sia d’estate, immersa nei freschi boschi, sia in autunno – inverno, con il foliage dei larici tra le Pale. 

2) Rifugio Treviso e malga Canali

Percorso non difficile da fare in val Canali

Raggiungere il rifugio Treviso è una facile escursione da fare nelle Pale di San Martino . Il dislivello di quest’escursione è di soli 450 metri e il sentiero, che risulta non avere mai pendenze elevate, fa sì che chiunque possa farla. Il rifugio è una delle cose da vedere in val Canali.
Il tracciato per il rifugio Treviso si sviluppa prevalentemente in mezzo al bosco costeggiando il torrente Canali per poi finire nel punto più alto dell’escursione dove è situato il rifugio Treviso, punto panoramico su tutta la Val Canali e sulle principali guglie delle Pale di San Martino.


3) Anello della val Venegia

Bellissima escursione che passa per l'incantevole Baita Segantini. Partenza passo Rolle

L’anello della val Venegia è un’escursione tra le Pale di San Martino tra le più classiche. I sentieri della zona di passo Rolle, con le Dolomiti e Baita Segantini, sono tra i più belli dove poter fare una camminata trekking a piedi.
L’anello della val Venegia è un’escursione di media difficoltà. Il dislivello di 600 mt è ben distribuito e non sono presenti salite molto ripide. In totale, comunque, si percorrono 16 km, una lunghezza da non sottovalutare. Il paesaggio durante questo trekking è sicuramente tra i più belli delle Dolomiti. Si possono osservare le torri verticali delle Pale di San Martino, prima fra tutte il Cimon della Pala, con la sua forma caratteristica.


4) Crode Rosse e malga Pala

Itinerario dal centro di San Martino di Castrozza ai piedi del Cimon della Pala.

Raggiungere le Crode Rosse e malga Pala per il sentiero dei finanzieri è un’escursione da fare a San Martino di Castrozza, poco frequentata, tra le Dolomiti. 
L’escursione alle Crode Rosse e a malga Pala sarebbe di media difficoltà, ma presenta un paio di criticità che la rende medio difficile. Il dislivello totale è di 750 mt e si percorre una distanza di 10 km circa. La difficoltà sta nel tratto dopo malga Pala.

LINK: Escursione alle Crode Rosse e malga Pala


90 escursioni e 175 rifugi delle Dolomiti da visitare, con le tracce GPX da scaricare direttamente dalla guida e lo spazio per il timbro del rifugio!!!  Tutto questo solo con i tre volumi di "Alla scoperta dei rifugi delle Dolomiti"!
Li trovi su Amazon a questi link diretti:

   

5) L'anello della Pala di San Martino

Trekking circolare immerso nell'altopiano delle Pale.


Una delle più belle escursioni che si possono fare a San Martino di Castrozza è sicuramente l’anello della Pala di San Martino, itinerario che dalla stazione a monte delle funivie Rosetta porta al rifugio Pedrotti e al rifugio Pradidali, passando per il passo Pradidali Basso e rientrando a San Martino per il passo di Ball e la Val di Roda. La difficoltà dell’escursione è medio difficile per due motivi principalmente. Il primo è per il notevole dislivello negativo dovuto al rientro a San Martino, non adatto a chi soffre particolarmente le lunghe discese. Tutto questo dislivello negativo, volendo è possibile evitarlo proseguendo verso le funivie Rosetta al bivio che scende per la val di Roda dopo il tratto attrezzato al passo di Ball. A discapito di ciò bisogna tenere conto che la funivia chiude abbastanza presto e si rischia di perderla. Il secondo motivo per cui quest’itinerario ad anello è medio difficile è per via del tratto attrezzato dopo il passo di Ball. 


6) Rifugio Velo della Madonna

Classica escursione sulle Pale di San Martino.


Il rifugio Velo della Madonna è un escursione immancabile da fare per gli amanti delle Pale di San Martino. Il rifugio è situato in un punto strategico ai piedi della cima della Madonna, un perfetto balcone sul paese di San Martino di Castrozza. Il “velo della Madonna” è l’aereo spigolo nord-ovest dell’omonima cima dove si snoda l’entusiasmante arrampicata dello Spigolo del Velo.


7) Rifugio Pradidali

Una delle più toste salite dalla val Canali.


L'escursione al rifugio Pradidali è un bel rifugio da raggiungere con un'escursione nel cuore delle Pale di San Martino nelle Dolomiti del Trentino Alto Adige. Più precisamente, per questo trekking, si parte dalla Val CanaliL’escursione è davvero bella tosta, il dislivello è di 1100 metri, non è da sottovalutare. Alla fine, raggiunto il rifugio, l'itinerario in val Canali regala davvero grandi emozioni.


8) Cascate della val Gares

Entusiasmante escursione nella parte veneta delle Pale di San Martino


Un’escursione davvero interessante da fare in Val Gares, vicino Falcade, è visitare le cascate delle Comelle, percorrere l’orrido delle Comelle e tornare a Gares per il Viaz del Bus. Ci si trova all'interno delle Dolomiti delle Pale di San Martino e l’escursione non è di per sé difficile. Il dislivello non è molto, 700 mt D+, e la lunghezza totale è di soli 8 km, relativamente breve. La parte difficile è data dal fatto che si percorrono dei tratti un po’ esposti lungo un sentiero attrezzato dove servirebbe il kit da ferrata. Rimane comunque un sentiero attrezzato di facile progressione e non una ferrata. 

LINK: Escursione all'orrido delle Comelle

Tieni traccia di tutti i tuoi itinerari con il "Passaporto dell'escursionista". Un vero e proprio diario con lo spazio dove poter annotare tutti i dati dell'escursione come dislivello, difficoltà lunghezza, data ecc... e lo spazio per i vari timbri dei rifugi creando un personale libro di escursionismo. Lo trovi QUI su Amazon:


9) Forcella Stia

Trekking in val Gares che porta sotto le Pale del Focobon

Raggiungere Malga Stia e forcella Stia è senz'altro un’escursione molto appagante che si può fare nel gruppo delle Pale di San Martino dalla parte della vallata Agordina. Si parte dal piccolo paesino di Garés, situato in fondo all'omonima vallata.
Malga Stia è un escursione che si può fare se ci si trova a Falcade o in agordino. Questi posti, nonostante nascondono dei veri e propri gioielli della natura, non sono sovraffollati dai turisti, sicuramente un vantaggio per chi ama davvero la montagna. 

LINK: Escursione a forcella Stia


10) Rifugio Mulaz

Classica escursione da fare da passo Valles


Il rifugio Mulaz da passo Valles è una di quelle escursioni nelle Pale di San Martino assolutamente da fare. Tra le Dolomiti di Veneto e Trentino. Essa offre panorami mozzafiato sulle cime e sulle vallate circostanti in pieno paesaggio dolomitico. Per raggiungere questo rifugio ci sono vari sentieri e percorsi, ma quello che sale dal passo Valles è sicuramente l'itinerario più bello e panoramico. 
L’escursione non è da sottovalutare. Se si tiene in considerazione che bisogna affrontare diversi saliscendi, causati dall'attraversamento di diverse forcelle lungo il tragitto, tra andata e ritorno si fanno quasi mille metri di dislivello e 13 km. Sono presenti inoltre dei tratti esposti che richiedono passo sicuro, meglio evitare se si è alle prime armi o si è in compagnia di cani. In questo caso è migliore la salita dalla val Venegia


11) Rifugio Scarpa

Sempre bello salire al col di Luna, ai piedi dell'Agner e della Croda Granda.


Una bella escursione ad anello da fare nel gruppo delle Pale di San Martino nel versante Agordino è la salita al col di Luna e al rifugio Scarpa. Il rifugio Scarpa è situato ai piedi del maestoso monte Agner, cima inconfondibile delle Pale di San Martino. 
Il Monte Agner è famoso per la sua parete verticale che sfiora i 1600 metri ininterrottamente classificandola come la parete più lunga delle Dolomiti. 


12) Bivacco Menegazzi

Stupendo anello nella parte meno conosciuta delle Pale, ma davvero bella ed affascinante.


L'escursione al bivacco Menegazzi è una camminata nell'agordino da fare se si vuole percorrere un sentuero poco frequentato ma dal panorama molto suggestivo nel gruppo delle Pale di San Martino. 
L’escursione al bivacco Menegazzi partendo da Forcella Aurine è uno splendidio itinerario ad anello nelle dolomiti con un dislivello di 700 metri in totale. L’escursione è di media difficoltà, ma non bisogna sottovalutare la lunghezza di ben 13 km, infatti per raggiungere il bivacco Menegazzi ci vogliono 3 ore.


Qui trovi "Alla scoperta dei rifugi delle Pale di San Martino"! Guida escursionistica che ti porta a conoscere i rifugi delle Pale, le principali escursioni da fare e i luoghi più belli da vedere nel gruppo più vasto delle Dolomiti. Perfetta sia per chi soggiorna un periodo in questa zona, sia per chi vuole iniziare a conoscere questi luoghi con escursioni sia facili sia impegnative. 

Acquistala subito su Amazon sul link qui sotto:

Commenti

Popular Posts